Archivi del mese: ottobre 2017

ottobre 2017

Giunge alla V edizione la rassegna teatrale del Teatro dei Cipis. Il programma

Continuano i festeggiamenti per il 10° Anniversario dalla fondazione dell’Associazione Culturale Teatro dei Cipis.

Quest’anno la rassegna celebra 10 anni di produzioni artistiche dedicate alla famiglia e ai ragazzi del Teatro dei Cipis. Dieci anni di impegno per il territorio e per il teatro ragazzi, dieci anni di passione e determinazione nel comunicare attraverso l’arte l’amore per il teatro. Dieci anni di volti, di sorrisi e di impegno nonostante tutto e tutti.

Anche quest’anno per la V Edizione, sono in cartellone 5 spettacoli, :

DOM 5 NOVEMBRE “IL BALLO DEL PULCINO”

DOM 12 NOVEMBRE “TINA LA PAGLIACCIA”

DOM 19 NOVEMBRE “UNA STORIA TIRA L’ALTRA”

DOM 26 NOVEMBRE “I BAMBINI DI HAMELIN” con l’Orchestra Nicola Cassano

DOM 3 DICEMBRE “TRE PER BREMA SOLO ANDATA”

Alle date in cartellone si aggiunge il 31 OTTOBRE “HALLOWEEN FEST & SHOW”

Tutte gli spettacoli in Rassegna sono programmati per allietare le domeniche autunnali, a Molfetta, all’interno dell’Auditorium Regina Pacis in Vle XXV Aprile. Ingresso ore 18,30 Sipario ore 19,00.

I Biglietti sono disponibili in prevendita presso l’INFO POINT Libreria LUMEN FIDEI Viale Pio XI , 52 – 70056 MOLFETTA (BA) Tel.3470347192.

 

La scuola di cucina ANICE VERDE presenta “WOK AMORE MIO!”


Utensile estremamente versatile, il wok consente di cucinare moltissimi ingredienti in modo sano e veloce. La sua peculiarità è quella di far utilizzare meno olio per la cottura di verdure e non solo. Con lo chef Pasquale Procacci Leone parte un corso su come utilizzare il wok per la tua cucina di casa e preparare nuove e gustose ricette dal sapore antico.

Costo del corso: 60€, comprensivo di grembiule Anice Verde e ricettario
Docente: Pasquale Procacci Leone
Minimo 6 partecipanti; da Martedì 7 novembre dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE aniceverdescuole@gmail.com
0883 40 14 30 – 347 22 15 30
Facebook

CS

Marilena Memola. La fotografia e l’arte di riscoprirsi

Bella e brava. Talento innato: la cura del dettaglio e la creatività. Marilena Memola, classe 1974, donna dinamica, dall’occhio e dall’orecchio sempre attenti ai particolari, è nata a Milano. Dopo aver conseguito il  Diploma  di maturità classica  presso  il  Liceo Carmine Sylos di Bitonto, sezione distaccata di Terlizzi, si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza.

Erano quelli gli anni delle stragi di Falcone e Borsellino e la difesa  della  legge e della giustizia, che hanno segnato indubbiamente  il percorso formativo di Marilena, tanto da spingerla a conseguire  la Laurea il 14 luglio 2004, con Tesi in Criminologia.

Dal 1996,  lavora  in  uno Studio  Notarile, dove si occupa prevalentemente della redazione  di  atti  e  delle  consulenze  ai  clienti, e dove ha conseguito  il Praticantato Notarile. La sua brillante carriera si è arricchita di un corso di Marketing e gestione d’impresa, e di vari corsi di fotografia e post produzione.

Mamma di due splendidi bambini, Giuseppe e Michele Maria, a 40 anni  scopre la sua passione e la sua indiscutibile propensione alla fotografia. La sua prima reflex è stata la Nikon D3100, ma non ha tuttora abbandonato la ZENIT 12 a pellicola che le ha donato il suo caro papà. La passione per la fotografia è diventata  sempre più grande e ricca di mille sfumature.

 

Ad un certo punto ha sentito che non le bastava più fotografare, sentiva che doveva trasmette la sua passione ai bambini, e così, con l’aiuto determinante dei suoi figli , si è trasformata in un personaggio da fiaba, in un fumetto, e per mezzo della favola del “Ranocchio Brillocchio e la sua scatola MAGICA” , insegna ai bambini la fotografia. Dal 2015 ha tenuto corsi presso la Scuola d’infanzia Gianni Rodari di Terlizzi, nel 2016 all’ Istituto Comprensivo Grimaldi di Bari, nel 2017 presso la Scuola Elementare Don Pietro Pappagallo di Terlizzi, e sempre nel 2017 un altro corso presso la Pinacoteca De Napoli di Terlizzi.

 

I Dialoghi di Trani: Edgarda Ferri

Riprende il ciclo di Incontri con l’Autore organizzati dall’associazione La Maria del porto nell’ambito del progetto I Dialoghi di Trani. L’evento si terrà in un luogo affascinante e intrigante, le Vecchie segherie Mastrototaro di Bisceglie, che ospita all’interno una bellissima libreria.
Appuntamento dunque al 27 ottobre alle 18,30 per la presentazione del libro di Edgarda Ferri, “Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum”.
Presenta Maria Ines Romano, interviene l’autrice.

Dalla lirica al pop. Le Divas a Molfetta con l’Orchestra della Magna Grecia

A scoprirle, nel 2008, fu Andrea Bocelli. Questa sera, a Molfetta, le Divas, italian sopranos, saranno protagoniste di un concerto di altissimo livello voluto dalla Fondazione Vincenzo Maria Valente nell’ambito della stagione concertistica autunno/inverno.

L’ensemble vocale è formato da quattro giovani soprani che hanno raccolto consensi a livello nazionale ed internazionale.

Le Divas, attraverso la ricerca di un linguaggio innovativo e contemporaneo, si esibiscono con l’Orchestra sinfonica della Magna Grecia, diretta dal maestro Piero Romano.

In scaletta, nel concerto del 26 ottobre, ci sono brani d’opera ma anche brani pop, tra gli altri Casta diva dalla Norma, Brindisi dalla Traviata, Ouverture dalla Carmen (solo orchestra) l’Adagio di Albinoni, Con te partirò, Nel blu dipinto di blu, Voglio vivere così, Funiculì.

Il concerto si svolge sotto l’egida del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Si avvale del patrocinio del Comune di Molfetta, assessorato alla cultura.
Info e biglietti: Il Ghigno, via Salepico, 47 – Molfetta. tel. 0803971365

CS

Officina Orffiana recupera tradizione bandistica Bari

‹‹La musica, come ha detto il Maestro Claudio Abbado, non è importante per i bambini per farli diventare musicisti, ma per insegnare loro ad ascoltare e, di conseguenza, a essere ascoltati››. Le parole di Paolo Crepet fanno riflettere sugli straordinari effetti che la musica ha sull’uomo a partire dalla sua infanzia.

Ad occuparsi di didattica musicale, coinvolgendo il bambino ancora prima della sua nascita, durante la fase della gravidanza della mamma, è l’Associazione Culturale “Officina Orffiana delle Arti” di Bari. Nata nel 2013 con l’obiettivo di divenire punto di riferimento per una formazione in campo musicale a trecentosessanta gradi, essa è iscritta al Forum della Associazioni dell’Orff-Schulwerk Italiano, a sua volta membro dell’Orff-Schulwerk Forum Internazionale di Salisburgo.
L’Associazione, diretta dal M° Gaetano Piscopo, si avvale della professionalità di docenti che frequentano la Scuola Triennale di Musicoterapia “Carlo Gesualdo” in Gesualdo e, specializzandosi anche nell’arte dei ‘suoni che curano’, diventando “Tecnici del modello di musicoterapia Benenzon”. Obiettivo dell’Officina Orffiana è, infatti, trasmettere l’arte dei suoni, sia vocali che strumentali, stimolando la creatività e le emozioni dei bambini aiutandoli nei processi di socializzazione, nonché potenziamento delle abilità residue. Portare la ‘musica in culla’ è una delle finalità dei numerosi corsi e laboratori organizzati dall’associazione.
Impegnata nella divulgazione del metodo Orff e Gordon, la realtà barese, giunta al suo quarto anno di attività, vanta uno storico di numerose iniziative che spaziano da convegni e seminari sulla musicoterapia a corsi di canto e strumenti vari, Propedeutica Musicale per i Bambini, Laboratori di Percussioni.

Numerosi anche gli eventi ed i concerti organizzati fra cui quello per i 100 anni dalla dichiarazione di Guerra, eseguito al Sacrario Militare di Bari, l’Operetta “Il Paese dei Campanelli”, che ha visto la partecipazione anche di Tiziana Schiavarelli (nel 2015) o il Festival Internazionale Traetta Week, nel 2013 e 2014. Attiva anche sul piano corale, l’associazione ha istituito, il “Coro Polifonico Terra di Bari” e, per i più piccoli, il “Coro Voci Bianche Terra di Bari”, oltre ad aver organizzato, presso la propria sede, le audizioni regionali per il 60° Zecchino d’Oro.
Ma i veri pilastri dell’Officina Orffiana, che la rendono un unicum nel territorio, sono la Scuola di Musica ad Indirizzo Fiati, che ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Bari, e quella ad indirizzo bandistico, ovvero il “Gran Concerto Bandistico Enrico Annoscia Città di Bari“, fondato all’interno dell’associazione con il nobile intento di recuperare e rinnovare la tradizione bandistica del capoluogo pugliese. Esibitosi per la prima volta il 1 aprile 2017, quest’ultimo ha tenuto poi un concerto nella cassa armonica e in giro per la città di Bari in occasione del G7, il 12 maggio 2017.
Anima dell’associazione è il suo fondatore e presidente Gaetano Piscopo, tenore, direttore di Coro, vocal coach e musicoterapista. Laureatosi con Lode sia in Canto Lirico Operistico che in Musica Vocale da Camera, ha sostenuto esami dei corsi di canto Jazz, Operetta, canto gregoriano, canzone Napoletana e Pop. Ha completato, poi, la sua formazione con studi di didattica Orff e Musica in Culla frequentato master di Pedagogia nell’insegnamento della Musica. Il suo repertorio, oltre a ruoli in opere liriche, spazia in tutti gli ambiti musicali avendo al suo attivo oltre 200 concerti sia da solista che da corista. E’ direttore artistico del Gran Concerto Bandistico “Enrico Annoscia” Città di Bari ed attualmente iscritto al Conservatorio di Bari al corso di Laurea in Strumentazione per Banda. Importante il suo ruolo di studioso e ricercatore di opere di compositori locali, ruolo che svolge all’interno del Centro Ricerche e Studi Musicali “Terra di Bari” da lui fondato all’interno dell’Officina Orrfiana. Nato per il recupero ed esecuzione degli spartiti di autori baresi, esso si pone l’obiettivo di riportare alla luce i manoscritti autografi del M° Annoscia e dei vari compositori nostrani che resterebbero altrimenti inutilizzati negli archivi del Conservatorio di Bari.

L’Associazione ha la sua sede in Viale Japigia n. 131/D a Bari ed è possibile rivolgersi al numero 392 283 2068 o alla mail officinaorffianadellearti@gmail.com, per richiedere informazioni in merito alle numerose iniziative organizzate.

CS

Halloween@Palato

*HALLOWEEN@PALATO*
Halloween al Palato, a Molfetta, non puó che essere sinonimo di garanzia e divertimento in un’atmosfera magica all’insegna del buon gusto e della musica di qualità.

Gli ospiti, muniti di invito carcateo, potranno accedere al party, ideato in tre formule differenti per soddisfare le esigenze di tutti.
In pre-serata, le dolci melodie del live music firmato da mr. Aquilino, De Luca al pianoforte e Serena Bombacigno in voce.
Il line up, con sonorità house – soulful – classic, è affidato a Silvano, Mimmo Losapio e Rafaskieri, mentre in voce ci sarà Gigi Salerno.
Gli scatti più esilaranti saranno curati dal team “Ciak Fotografia”.

▶️Dalle 21.30 “dinner served” al costo
di 25,00 € (antipasto centrale-primo piatto- calice di vino- exit).
▶️Dalle 22.00 “aperiprimo” al costo
di 15,00 € (primo piatto- calice di vino oppure floute di prosecco oppure
spritz-exit).
▶️Dalle 24,00, “club” al costo di 10,00 €
(consumazione alcolica-exit).
🚻 Privè a partire da € 100,00.

Per info: 366/1117733

I dialoghi di Trani: Edgarda Ferri

Riprende il ciclo di Incontri con l’Autore organizzati dall’associazione La Maria del porto nell’ambito del progetto I Dialoghi di Trani. L’evento si terrà in un luogo affascinante e intrigante, le Vecchie segherie Mastrototaro di Bisceglie, che ospita una bellissima libreria.
Appuntamento dunque al 27 ottobre alle 18,30 per la presentazione del libro di Edgarda Ferri, “Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum”.
Presenta Maria Ines Romano, interviene l’autrice.

H-Demia Musicale Zamar

L’H-Demia Musicale Zamar nasce dalla passione per l’arte più profonda e intima che l’uomo abbia mai potuto scoprire: la musica.

Trasmettere questa passione ed insegnare ad amare questa disciplina non è assolutamente cosa facile in un mondo dove vogliamo tutto e subito, ma è la missione di chi, giorno dopo giorno, con grande passione, contribuisce alla crescita dell’ Accademia. La parola Zamar deriva dalla lingua ebraica e il suo significato nasce dalla profonda riconoscenza verso colui che ci ha dato il dono della creatività, della musica e del canto, Dio.

L’Hdemia Musicale Zamar ha lo scopo di diffondere e valorizzare l’arte della musica nella sua bellezza e nella sua purezza.

La sede dell’Hdemia Zamar si trova in via XXIV Maggio, in pieno centro, a Bisceglie.

La Municipale Balcanica inaugura la nuova rassegna letteraria a cura della Libreria Il Ghigno

La Municipale Balcanica inaugura la nuova rassegna letteraria a cura della Libreria Il Ghigno un mare di storie di Molfetta, nello spazio “MuHa Spazio alle Arti” ideato e fondato dallo stesso gruppo musicale.
Il primo appuntamento con la letteratura presso il MuHa in Viale Gramsci 46 a Terlizzi, giovedì 26 ottobre alle ore 20.

Sarà con Alessandra Minervini, scrittrice, consulente della Scuola Holden, curatrice di progetti editoriali e corsi di scrittura. La scrittrice presenterà il suo romanzo d’esordio, “Overlove” edito da LiberAria Editrice.

Watch Dragon ball super