Archivi del mese: aprile 2018

aprile 2018

La Fondazione S.E.C.A. annuncia Fuori Museo 2018. Ieri mattina presentata la prima data certa: On the other side tour dei Gen Verde

“E’ bello lavorare e vivere una missione allo stesso tempo”.

Queste le parole di Alessandra e Silvia, due delle venti donne che compongono una band singolare, i Gen Verde che, con il loro On the other side faranno tappa a Trani il prossimo 24 agosto nell’ambito della rassegna Fuori Museo giunta al terzo anno con l’edizione 2018.
Ieri mattina, nella sala conferenze del Polo museale di Trani si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della data tranese di un tour che sta entusiasmando il mondo intero.


A partecipare al primo lancio ufficiale della rassegna sopra citata è stato l’Arcivescovo, Mons. Leonardo D’Ascenzo, da poco giunto in città, che ha espresso insieme al rettore della cattedrale, nonché direttore del Museo diocesano don Nicola Maria Napolitano, approvazione ed entusiasmo per questo progetto musicale che affonda le sue radici in una storia decennale nata negli anni sessanta del secolo scorso.


Insieme a loro, il sindaco, Amedeo Bottaro, allo stesso modo soddisfatto di questo nuovo punto di congiunzione tra la musica e l’arte, tra le ricchezze del museo che si fondono con i momenti “fuori museo”.
Ma chi sono i Gen Verde? Venti donne, sedici delle quali provenienti da altrettanti paesi del mondo, ognuna con la propria storia, con il proprio bagaglio di emozioni che diventano musica e parole, testimonianze da condividere con i fans, da cantare sui palcoscenici di ogni angolo del mondo con un unico obiettivo: dare speranza e donare gioia.
Alla conferenza non è mancata la ciliegina sulla torta, una sorpresa che ha arricchito ulteriormente la scaletta prevista. A presenziare alla conferenza stampa c’è stato un gruppo di studenti dell’istituto comprensivo “Scardigno – Savio” di Molfetta, accompagnato dall’insegnante – tutor del PON A spasso con i libri Grazia Abbascià che, in occasione di una visita alle collezioni di palazzo Lodispoto, ha partecipato con domande, vere e proprie interviste, alla romana Alessandra Pasquali ed alla portoghese Silvia Reis.

Riprendono così i grandi appuntamenti estivi della Fondazione S.E.C.A. con un cartellone in fase di definizione, ma sicuramente ricco di sorprese.

PUBBLICATO IL NUMERO UNICO DI PAPA FRANCESCO E DON TONINO BELLO

In occasione della visita di Papa Francesco a Molfetta, la testata giornalistica Molfetta free ha pubblicato un numero unico per raccontare e raccogliere testimonianze intorno alla figura del Vescovo di Molfetta Mons. Antonio Bello, in odore di Santità.

Il volume a distribuzione gratuita, si apre con il saluto del capo redattore della testata Molfetta Free Giuseppe Pansini. Poi seguono i saluti di Trifone Bello a nome della famiglia di don Tonino e dei Sindaci delle quattro città della Diocesi Molfetta- Ruvo di Puglia- Giovinazzo e Terlizzi. Inoltre, il volume contiene il saluto del Vescovo di Molfetta Mons. Domenico Cornacchia. Le testimonianze sono quelle di Francesco Giorgino capo redattore del Tg 1, Giovanni di Benedetto giornalista di Telenorba e La Repubblica e ancora di Sua Eccellenza Mons. Felice di Molfetta, Vescovo emerito di Cerignola, di don Nicola Felice Abbattista, Parroco di Santa Teresa, di Mimmo Cives medico di don Tonino, di Annalisa Altomare già Sindaco nel periodo della morte del Vescovo, di Renato Brucoli, editore e giornalista, di Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo. Sono compresi alcuni articoli di Mimmo Spadavecchia e Sabino Pisani. Un articolo approfondisce la figura di don Tonino Bello donatore di sangue. Molte le curiosità contenute e tante notizie e curiosità con splendide foto. La copertina raffigura don Tonino nel giorno del conferimento della cittadinanza onoraria di Molfetta qualche mese di prima di morire.

Chi fosse interessato al volume, potrà scrivere alla mail centrostudiazzarita@libero.it, oppure a info@molfettafree.it

“Battisti in jazz” con la Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore

Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di musica pop e jazz quello del prossimo 29 aprile al Nicolaus Hotel (in via Cardinale Agostino Ciasca, 27) di Bari.

La Jazz Studio Orchestra diretta dal M° Paolo Lepore omaggerà il grande Lucio Battisti con il concerto “Battisti in jazz”, rivisitando alcuni dei suoi innumerevoli successi. A rendere prezioso questo concerto tre splendide voci, quelle di Stefania Di Pierro, Gaia Gentile e Savio Vurchio.


La Jazz Studio Orchestra nasce nel 1976, grazie all’impegno e alla passione del M° Paolo Lepore, che ancora oggi la dirige, e di un gruppo di strumentisti amanti del genere jazz.

È la prima formazione jazzistica in Italia e vanta eccellenti collaborazioni internazionali, come Eddie Davis, Chet Baker, Joe Newmnan e Dizzy Gillespie, e nazionali come Giorgio Gaslini, Massimo Urbani e Paolo Fresu, solo per citarne alcuni.
Stefania Di Pierro, nata a Bari, ha conseguito la licenza di “Teoria Musicale e Solfeggio” al conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e studiato canto lirico al conservatorio “Niccolò Piccinni”di Bari; ha inoltre studiato con la cantante americana Rachel Gould e partecipato ai seminari di Elvin Jones e David Liebman. Numerose le esperienze come voce solista dei Tempo Cinque e Intensive Jazz Sextet.Canta; altrettanto numerose le collaborazioni tra cui la OGVJ Big Band, la Jazz Art Small Orchestra, la Istria Swing Band, la Sunsea Big Band, Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella, Roberto Ottaviano, Michele Mirabassi, Mario Rosini, Cico Cicognani, Nabuk, Rosalia De Souza e Sam Paglia.
Gaia Gentile, nata ad Acquaviva delle Fonti, inizia i suoi studi musicali presso la scuola il “Pentagramma” di Bari, sotto la guida del maestro Fabio Lepore. Qui intraprende lo studio del pianoforte con Onofrio Paciulli e Guido Di Leone. Dal 2009 comincia professionalmente la sua carriera di solista e all’interno del gruppo a cappella “Mezzotono”. Nel 2012 ha frequentato e conseguito il diploma presso “L’Accademia Artisti” di Roma con insegnanti del calibro di Luca Ward e Fioretta Mari. Vanta collaborazioni con Giò di Tonno, Mario Rosini, Swingle Singers, the Magnets, Full Moon, Neri per Caso e la Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore. Nel 2016 è finalista di Area Sanremo.
Savio Vurchio, nato a Trani, inizia a coltivare la sua passione per la musica dedicandosi alle percussioni cubane prima come autodidatta, poi studiando solfeggio ritmico. Nell’86 entra a far parte di un gruppo reggae suonando per circa 2 anni nei vari clubs del territorio nazionale. Verso la fine dell’88 costituisce una propria band “Gli Animalamente”, con un repertorio soul e funky e acid jazz. Molte le collaborazioni: Mark Murphy, Andy j.Forest, Eric Daniels, J.S.Orchestra Tullio De Piscopo, James Tompson e Jenny B, Nico Stufano, Paolo Romano e Mimmo Campanale.

“Furti di Rame”, il 28 e 29 aprile al Teatro del Carro di Molfetta lo spettacolo dedicato a Franca Rame e Dario Fo.

Si terrà sabato 28 aprile alle ore 21 e domenica 29 aprile alle ore 19.30 il sesto appuntamento de “Il fuoco Centrale”, la rassegna teatrale di prosa e lirica della Compagnia de Il Carro dei Comici diretta da Francesco Tammacco, giunta quest’anno alla sua nona edizione.
In scena al Teatro del Carro di Molfetta la Compagnia de Il Carro dei comici con “Furti di Rame” spettacolo dedicato alla compianta attrice Franca Rame e naturalmente per un romantico riflesso al premio nobel della lettaratura Dario Fo.

Atti unici, monologhi esilaranti e pièce teatrali dal sapidissimo gusto, attendono gli spettatori che certo gradiranno le incursioni dei personaggi teatrali che l’attrice milanese ha con passione portato in scena per tanti anni.

Una vera kermesse dedicata al ruolo della donna vista in tutte le sue sfaccettature, da quella più drammatica, Medea, a quella più disinvolta e procace, Eva; a rimarcare l’ attenzione posta in essere dalla Rame nei confronti dei rapporti uomo/donna/società dagli anni 70 fino ai giorni nostri.
Gli spettacoli si terranno a Molfetta nel Teatro del Carro di Molfetta in via M. Giovene 23. Porta 20.30/ Sipario 21.00 per lo spettacolo del 28 aprile, porta ore 19 sipario ore 19.30 per lo spettacolo di domenica 29 aprile. Per info e prenotazioni: 3397758173 Prevendita presso Expert Gadaleta – Corso Umberto 25 a Molfetta.

Email: ilcarrodeicomicimolfetta@gmail.com

Lo spettacolo vedrà la degustazione di birre e vini artigianali gratuite.

GRANDE ATTENZIONE A ROMA PER IL PRIMO CONGRESSO NAZIONALE SULLA GIUSTIZIA PREDITTIVA


La Giustizia Predittiva si occupa della possibilità di prevedere le sentenze, tramite l’ausilio di strumenti statistici (come avviene in Francia) oppure matematici (come si cerca di fare in Italia). Ormai, qualsiasi cittadino, prima di decidere se attivare un processo o meno, ha la necessità di sapere se c’è un margine di vittoria. “Fino ad ora la risposta era affidata all’esperienza dell’avvocato, ma da oggi quella esperienza sarà affiancata a strumenti informatizzati; non si sostituisce l’attività del giurista, ma si potenzia”. Lo ha spiegato a Roma l’avvocato Luigi Viola, primo in Italia – e tra i primi al mondo – ad occuparsi di giustizia predittiva. Al tema, tanto affascinante, quanto discusso, è stato dedicato il primo congresso nazionale che si è tenuto al tribunale di Roma, organizzato dalla casa editrice di Trani AdMaiora (che ha sede anche a Roma, Trinitapoli e Corato). “Si tratta di comporre diritto e scienza, metodo umanistico con metodo scientifico. Il diritto non è così lontano dalla matematica, che è certa e, dunque, prevedibile” – ha spiegato l’avvocato Viola. “Il grande vantaggio che si può ottenere tramite un approccio algoritmico – ha proseguito Viola nel suo intervento – è la maggiore certezza del diritto e, dunque, della Giustizia, che è una delle massime ambizioni per il cittadino: più certezza del diritto vuol dire più libertà, perché ciascuno sa – a monte – cosa può fare e cosa non può fare”.

Nel corso della tavola rotonda, durante la quale si sono confrontati professionisti del settore giunti in capitale da ogni parte d’Italia, è stato presentato, il primo software predittivo applicato alla materia tributaria, edito da AdMaiora. Agli intervenuti è stato conferito un prestigioso riconoscimento dall’editore della casa editrice pugliese, Giuseppe Pierro, “Per l’Alto Contributo alla Giustizia”, consegnati dalla conduttrice Rai Adriana Volpe.

ROMA – PRIMO CONGRESSO NAZIONALE “GIUSTIZIA PREDITTIVA”

Si terrà giovedì 26 aprile a partire dalle 12,30, presso la sala Occorsio del Tribunale Ordinario Sezione Penale di Roma, in via Golametto 11, il primo congresso nazionale de La Nuova Procedura Civile – organizzato dalla casa editrice di Trani AdMaiora -, sul tema della “Giustizia Predittiva”.

Si tratta della possibilità di interpretare la legge tramite modelli matematici. Una sorta di algoritmo, elaborato per fornire agli operatori della giustizia la certezza sul successo o meno di una causa e consentire così la preparazione di adeguate strategie processuali. E’ in assoluto la prima volta che in Italia si affronta il tema della Giustizia Predittiva. L’evento, che sarà moderato da Caterina Chiaravalloti, Presidente di Tribunale, sarà introdotto da Luigi Viola, Avvocato, primo in Italia – e tra i primi al mondo – ad occuparsi di giustizia predittiva. Le conclusioni saranno affidate a Stefano Schirò, Presidente della Prima Sezione presso la Suprema Corte di Cassazione. Nel mezzo, una serie di interventi di esperti e professionisti del settore che giungeranno a Roma da ogni parte d’Italia. Nel corso della tavola rotonda verrà presentato, per la prima volta rispetto al resto d’Europa, un software predittivo applicato alla materia tributaria, edito da AdMaiora. Agli intervenuti sarà conferito un prestigioso riconoscimento dall’editore di AdMaiora, Giuseppe Pierro, “Per l’Alto Contributo alla Giustizia”, consegnati dalla conduttrice Rai Adriana Volpe.

Verranno riconosciuti 6 crediti formativi, ai fini della formazione continua degli avvocati.

Si prega di accreditarsi.

Di seguito l’elenco dei professionisti che prenderanno parte all’evento.

-Stefano AMORE (Magistrato, Direttore della rivista Nova Itinera, Percorsi del diritto nel XXI secolo)
-Alberto VERMIGLIO (Avvocato, Presidente nazionale AIGA – associazione italiana giovani avvocati)
-Veronica CASALNUOVO (Avvocato, Presidente nazionale Osservatorio diritti dei minori)
– Francesca CORRARO (Giornalista, responsabile editoriale AdMaiora)
-Domenica LEONE (Avvocato, Direttrice Scuola Alta formazione)
-Giulio SPINA (Direttore editoriale DirittoAvanzato, Coordinatore LaNuovaProceduraCivile)
-Gaetano DANZI (Presidente nazionale associazione Ad Pythagoram)
-Luigi VIOLA (Avvocato, Direttore scientifico de LaNuovaProceduraCivile)

Giustizia predittiva in ambito amministrativo:
-Andrea GIORDANO (Avvocato dello Stato)
-Serafino RUSCICA (Consigliere Parlamentare presso il Senato della Repubblica)
-Piero SANDULLI (Professore Ordinario di Diritto processuale civile)
-Pierluigi GILLI (Avvocato cassazionista, docente universitario)

Giustizia predittiva in ambito penale:
-Valerio de GIOIA (Magistrato)
-Salvatore COLELLA (Sostituito Procuratore della Repubblica)
-Cataldo INTRIERI (Avvocato Cassazionista)
Giustizia predittiva in ambito civile:
-Roberto MARTINO (Professore Ordinario di diritto processuale civile, Preside facoltà di Giurisprudenza)
-Tiziana CARADONIO (Magistrato)
-Michele FILIPPELLI (Professore aggregato di diritto privato)
-Gianmarco CESARI (Avvocato cassazionista, Associazione familiari delle vittime)
-Manuela RINALDI (Avvocato, docente universitario)

Giustizia predittiva ed alternative disputation resolution:
-Mirella DELIA (Magistrato)
-Carmen PERAGO (Professore associato di Diritto processuale civile)
-Andrea SIROTTI GAUDENZI (Avvocato, Docente universitario, Arbitro accreditato)
-Pietro CHIOFALO (D.G. Advisory Board e R.I. presso Camera dei Deputati)
-Elena BRUNO (Avvocato cassazionista)

Giustizia predittiva e nuove tecnologie:
-Leo STILO (Avvocato, Docente di Diritto dell’Informatica)
-Bruno FIAMMELLA (Avvocato Cassazionista, già Docente di diritto dell’informatica)
-Michele IASELLI (Avvocato, docente universitario di Informatica giuridica)
-Marco PAOLILLO (Ingegnere informatico)

Conclusioni:

Stefano SCHIRO’ (Presidente I° Sezione Civile, Suprema Corte di Cassazione).

Papa Fancesco e Molfetta. Foto e video dei fedeli.

20 aprile 2018

Una data che ricorderemo per tutto il resto della nostra vita.

( foto tratte dal web )

L’arrivo di Papa Francesco un momento molto emozionante.Felicissima di aver vissuto questa giornata memorabile.Grazie don Tonino

Pubblicato da Giovanna Patimo su venerdì 20 aprile 2018

video di Giovanna Patimo )


 

 

 

 

 

 

 

 

( foto di Giovanna Pansini )

( foto di Marina Galantino ) 

( foto di Patrizia Magarelli )

Grazie don Tonino!

LA CASA EDITRICE ADMAIORA INAUGURA UNA NUOVA SEDE A CORATO E ANNUNCIA NUOVE ASSUNZIONI

Dopo le sedi di Trani, Roma e Trinitapoli, la casa editrice AdMaiora mette a segno un altro colpo, inaugurando una nuova sede a Corato. Il taglio del nastro è previsto questa sera, alle ore 19. Il nome scelto per la nuova struttura del Patron Giuseppe Pierro è ADENERGYTECH e a differenza della linea giuridica della casa madre, tratterà una linea tecnica per geometri, architetti e ingegneri. “In un momento di forte crisi di competitor dove colossi editoriali vendono per non chiudere, la AdMaiora apre , si ingrandisce e si diversifica” – ha spiegato entusiasta Giuseppe Pierro. Nella stessa occasione verranno presentati due nuovi acquisti dell’editore, la dott.ssa Francesca Rodolfo, giornalista e conduttrice del tg di Telenorba in qualità di adetto stampa del gruppo, che si occuperà della comunicazione delle varie iniziative della casa editrice nelle quattro sedi e la dott.ssa Michela Laporta, con il ruolo di responsibile di qualità e di coordinatrice delle varie sedi.
“Altre due figure altamente professionali – ha concluso il presidente di AdMaiora – che vanno ad aggiungersi ad uno staff di altissimo livello, con l’obiettivo di dare sempre il massimo del servizio sia agli oltre 100 collaboratori e sia agli oltre 50 mila clienti”.

La nuova sede di Corato, in via Mereu 130, si estende su una superficie di circa 350 metri quadri e darà lavoro a 20 persone, nel settore commerciale.

Chi fosse interessato può candidarsi scrivendo all’indirizzo mail: editrice@admaioraonline.com

Foto, video, poesie. Documentate le vostre emozioni!

Al fine di custodire e tramandare video, foto, articoli, pensieri, poesie, emozioni nella storica visita del Santo Padre per la prima volta a Molfetta, l’Amministrazione comunale con propria delibera n. 105/2018 comunica che il Comune intende acquisire al proprio “patrimonio culturale” ogni produzione che professionisti o singoli cittadini presenteranno al Comune.

Una apposita commissione selezionerà le presentazioni nelle varie forme e queste saranno presentate alla Città e conservate negli archivi comunali.

CS

Watch Dragon ball super