Archivi del mese: giugno 2018

giugno 2018

La Fondazione S.E.C.A. inaugura “Fuori museo – Eventi d’estate” 2018. Questa sera il primo evento

Questa sera, sabato 30 giugno alle 21, la Fondazione S.E.C.A. è lieta di invitare i cittadini all’evento inaugurale della terza edizione di Fuori museo – Eventi d’estate 2018.

Nella magnifica piazza Duomo, a Trani, più di novanta elementi si esibiranno in Musica Con…Divisa, concerto celebrativo per il centenario dalla fine della Grande Guerra.

Una Banda Musicale diretta da Maestri in uniforme che mettono a fattor comune le proprie esperienze, le proprie professionalità ed esprimono, di fatto, il concetto di squadra.

Essa è stata costituita riunendo gli organici delle Bande Militari dei reparti che operano sul territorio con l’integrazione di elementi della Banda della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato.

In particolare è costituita dalla Fanfara del Comando delle Scuole dell’A.M./3ª Regione Aerea, a cui si aggiungono elementi della Banda Brigata Meccanizzata Pinerolo, della Legione Allievi della Guardia di Finanza, della Fanfara di Presidio Comando SUD Marittimo e della Fanfara della Polizia di Stato con la partecipazione di due musicisti dell’Arma del Carabinieri del Comando Legione Puglia.

La direzione è affidata alternativamente ai Maestri: 1° Luogotenente Nicola Cotugno, direttore della Fanfara del Comando Scuole dell’A.M./3ª Regione Aerea di Bari, dal Luogotenente Gregorio Pasquino Direttore della Fanfara della Legione Allievi finanzieri, dal Primo Maresciallo Carlo Resta direttore della Banda Brigata Meccanizzata Pinerolo, dal Lgt. Michele DI SABATO Direttore della Fanfara di Presidio Comando SUD Marittimo Taranto e dal Sostituto Commissario Secondino DE PALMA Direttore della Fanfara della Polizia di Stato.

Da Verdi a Rota, fino a Piovani e Morricone, quella di sabato sarà una serata che volerà sulle note dei grandi compositori e che, inevitabilmente, emozionerà il pubblico presente e gli organizzatori, la Fondazione S.E.C.A. con la collaborazione del Comune di Trani e la partnership di Fondazione Megamark e Università Lum Jean Monnet.

Il Concerto si presenta inoltre con uno scopo filantropico: vuole sostenere una meritoria iniziativa benefica in favore della Fondazione RAVA che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo tramite adozione a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e volontariato.

In Italia la Fondazione è in prima linea per i bambini in difficoltà che vivono in condizione di povertà sanitaria. Con il progetto “in farmacia per i bambini” invia volontari per il soccorso sanitario ai bambini migranti nel Canale di Sicilia ed ha realizzato sei scuole per i bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto.

Il grande concerto bandistico sarà preceduto dall’inaugurazione di una mostra molto particolare, che resterà visibile al pubblico nel polo museale in piazza Duomo 8/9, dal 30 giugno all’8 luglio: La Grande Guerra. Fede e valore, curata dal Comando Militare Esercito Puglia

Divise, documenti e cimeli messi a disposizione da tutte le Forze armate e di Polizia.

L’ingresso libero è un invito a tutti, da parte della Fondazione S.E.C.A. a prendere parte ad un momento di festa, di unione, di arte e musica insieme, nel nome della storia, della memoria e della condivisione di uno spazio, piazza Duomo, che al di là della propria ed indiscutibile bellezza, da ormai tre anni, è tornata a vivere di concerti, eventi e manifestazioni finalizzati anche e soprattutto a far conoscere le meraviglie dei musei gestiti dalla stessa Fondazione: Museo Diocesano, Museo della storia della scrittura meccanica, Sinagoga Museo Sant’Anna.

“Parrucchiere Zero”, una realtà giovane ma già grande

“Zero” Hair Studio, uomo – donna, si avvalora di uno staff giovane e professionale.

Da anni collabora con WELLA PROFESSIONAL leader dell’hairstilyng; già da due anni fa parte del gruppo CENTRO DEGRADè JOELLE, una delle migliori tecniche nella colorazione, inoltre, per il terzo anno consecutivo, è parrucchiere ufficiale di “BATTITI LIVE”.

Grande privilegio per “Parrucchiere Zero Uomo” che nel 2015 ha raggiunto il terzo posto al Campionato Europeo Nazionale Italiana Acconciatori, tenutosi a Parigi.

“Parrucchiere Zero” e’ partner ufficiale dell’evento “ Follie dance … e fitness” che si terrà domenica 1 luglio all’Anfiteatro di Ponente di Molfetta.

“Parrucchiere Zero” si trova in via G. Marinelli 20, a Molfetta.

Molfetta, bella di notte!

A partire da domani 30 giugno apertura straordinaria e visite guidate di chiese e musei fino alle ore 22:00. Una nuova iniziativa del comune di Molfetta in collaborazione con la Regione Puglia e la Diocesi. L’iniziativa volta alla valorizzazione del turismo, proseguirà per tutto il mese di luglio e agosto.

“Antiquariando”. Il nuovo appuntamento di Mercatincentro

Week end di antiquariato e collezionisti per il nuovo appuntamento di Mercatincentro Molfetta. Sabato 30 giugno e domenica 1 luglio dalle ore 10 alle ore 23 ospiterà “Antiquariando“.
30 artigiani da tutta la Puglia saranno presenti in Banchina Seminario con oggetti da collezione e arredamento di antiquariato; la Mostra si basa anche sul baratto e sullo scambio di oggetti degli anni ‘20, ‘30 ,’40,’50,’70.

Il mercatino tematico di MercatinCentro promosso dall’Assessorato al Marketing Territoriale del Comune di Molfetta permetterà ai visitatori di fare una passeggiata piacevole e rilassante tra oggetti che non si vedono tutti i giorni.

“La città provvisoria”. Lunedì 2 luglio ore 10.00 – Sala Giunta, Comune di Bari

La città provvisoria” è la mostra che riunisce in un unico luogo “spazi” e dimensioni diversi. Sette gli artisti che ne fanno parte e che su diversi livelli si confrontano con la politica del paesaggio urbano e con le strutture che lo attraversano, e le cui opere riunite rappresentano una rete di relazioni asimmetriche: sociali, spaziali e affettive.

Prodotta e organizzata da Spazio Murat, la mostra è a cura di Melissa Destino e gode del sostegno di due sponsor privati: Moving Center e Bundeskanzleramt.

“La città provvisoria”, è in programma dal 5 luglio al 5 agosto, a chiusura della stagione 2018 dello Spazio Murat di Bari prima dell’avvio dei lavori di ristrutturazione necessari e già annunciati dal Comune di Bari.
Alla conferenza stampa di presentazione degli artisti  e dei contenuti che il pubblico potrà ammirare, gratuitamente, durante l’esposizione parteciperanno:

– Silvio Maselli, assessore alle Culture del Comune di Bari

– Giusy Ottonelli, Spazio Murat

– Paola Lucente, resposnabile programmazione Spazio Murat

– Melissa Destino, curatrice mostra

– Miriam Loiacono, Moving Center

 

Molfetta e Giovinazzo su “Sereno Variabile”

Domenica 8 luglio tutti incollati alla tv!

Molfetta e Giovinazzo saranno infatti protagoniste della puntata di “Sereno Variabile“, il programma televisivo di cui produttore e conduttore e’ Osvaldo Bevilacqua.

A partire dalle ore 13.45 circa su Rai 2 verranno trasmesse le bellezze e le eccellenze delle due città del nord barese. Largo spazio e’ stato dato al maestro pasticcere giovinazzese Nicola Giotti, motivo di orgoglio pugliese.

“Musica con … divisa”. Sabato 30 giugno 2018

Sabato 30 giugno alle 21, la Fondazione S.E.C.A. è lieta di invitare i cittadini all’evento inaugurale della terza edizione di Fuori museo – Eventi d’estate 2018.

Nella magnifica piazza Duomo, a Trani, più di novanta elementi si esibiranno in Musica Con…Divisa, concerto celebrativo per il centenario dalla fine della Grande Guerra.

Una Banda Musicale diretta da Maestri in uniforme che mettono a fattor comune le proprie esperienze, le proprie professionalità ed esprimono, di fatto, il concetto di squadra.

Essa è stata costituita riunendo gli organici delle Bande Militari dei reparti che operano sul territorio con l’integrazione di elementi della Banda della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato.

In particolare è costituita dalla Fanfara del Comando delle Scuole dell’A.M./3ª Regione Aerea, a cui si aggiungono elementi della Banda Brigata Meccanizzata Pinerolo, della Legione Allievi della Guardia di Finanza, della Fanfara di Presidio Comando SUD Marittimo e della Fanfara della Polizia di Stato con la partecipazione di due musicisti dell’Arma del Carabinieri del Comando Legione Puglia.

La direzione è affidata alternativamente ai Maestri: 1° Luogotenente Nicola Cotugno, direttore della Fanfara del Comando Scuole dell’A.M./3ª Regione Aerea di Bari, dal Luogotenente Gregorio Pasquino Direttore della Fanfara della Legione Allievi finanzieri, dal Primo Maresciallo Carlo Resta direttore della Banda Brigata Meccanizzata Pinerolo, dal Lgt. Michele DI SABATO Direttore della Fanfara di Presidio Comando SUD Marittimo Taranto e dal Sostituto Commissario Secondino DE PALMA Direttore della Fanfara della Polizia di Stato.

Da Verdi a Rota, fino a Piovani e Morricone, quella di sabato sarà una serata che volerà sulle note dei grandi compositori e che, inevitabilmente, emozionerà il pubblico presente e gli organizzatori, la Fondazione S.E.C.A. con la collaborazione del Comune di Trani e la partnership di Fondazione Megamark e Università Lum Jean Monnet.

Il Concerto si presenta inoltre con uno scopo filantropico: vuole sostenere una meritoria iniziativa benefica in favore della Fondazione RAVA che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo tramite adozione a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e volontariato.

In Italia la Fondazione è in prima linea per i bambini in difficoltà che vivono in condizione di povertà sanitaria. Con il progetto “in farmacia per i bambini” invia volontari per il soccorso sanitario ai bambini migranti nel Canale di Sicilia ed ha realizzato sei scuole per i bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto.

Il grande concerto bandistico sarà preceduto dall’inaugurazione di una mostra molto particolare, che resterà visibile al pubblico nel polo museale in piazza Duomo 8/9, dal 30 giugno all’8 luglio: La Grande Guerra. Fede e valore, curata dal Comando Militare Esercito Puglia

Divise, documenti e cimeli messi a disposizione da tutte le Forze armate e di Polizia.

L’ingresso libero è un invito a tutti, da parte della Fondazione S.E.C.A. a prendere parte ad un momento di festa, di unione, di arte e musica insieme, nel nome della storia, della memoria e della condivisione di uno spazio, piazza Duomo, che al di là della propria ed indiscutibile bellezza, da ormai tre anni, è tornata a vivere di concerti, eventi e manifestazioni finalizzati anche e soprattutto a far conoscere le meraviglie dei musei gestiti dalla stessa Fondazione: Museo Diocesano, Museo della storia della scrittura meccanica, Sinagoga Museo Sant’Anna.

Benedizione della Croce Templare a Bisceglie

Nell’ambito delle attività previste per l’anno 2018, alle ore 11.30 di giovedì 28 giugno, in Bisceglie, presso la Chiesetta di San Nicola Vescovo – Dimora storica Consiglio, Sede del Priorato regionale CONFRATERNITA Internaz. dell’Ordine dei Cavalieri Templari Cristiani “Jacques De Molay” – Poveri Cavalieri di Cristo, afferente alla CONFEDERAZIONE Internazionale dei Cavalieri di SAN BERNARDO di CHIARAVALLE, sarà celebrata  la “BENEDIZIONE DELLA CROCE TEMPLARE” a cura della Commenda di Bisceglie.

La cerimonia si svolgerà in occasione di Donazioni in ambito Sociale e Artistico, alla presenza del Gran Priore Internaz. Fr. Massimo Maria Civale, del  Priore della Regione Puglia Gran Dama Pina Catino e del Custode del Tempio in Bisceglie Gran Dama Maria Consiglio.

La Benedizione della Croce Templare ricorda la donazione della Croce Rossa da parte del Papa Eugenio III nel 1147. La concessione papale avvenne durante il Capitolo Generale dei cavalieri templari, tenutosi a Parigi il 27 aprile, alla presenza del re di Francia Luigi VII. I Templari si erano riuniti per decidere di cominciare una nuova crociata e quel giorno ricevettero dal papa l’incarico e l’onore di fregiarsi della croce rossa sui loro bianchi mantelli.

Alla celebrazione della Santa Messa, officiata da don Franco Cannito e alla Benedizione della Croce Templare, seguirà  il  Rito della Spada, che sarà consegnata allo storico Cav. di Gran Croce Vitoronzo Pastore.

Per la missione Sociale, la Commenda di Bisceglie, a nome del Comm. Nicolantonio Logoluso, dona alla Cooperativa KAIROS di Bisceglie, presieduta dalla sig.ra Vittoria Sasso, un’ imbracatura manuale per diversamente abili non deambulanti.

In occasione dell’Anno internazionale del Patrimonio, il cav della Repubblica e di Gran Croce della Commenda M° Giacomo Gesmundo e l’Artista prof.ssa Assunta Fino – Socia del Club per l’UNESCO di Bisceglie, faranno dono di una personale Opera d’Arte per la Chiesa di Santa Maria Porta Coeli e San Gennaro di Napoli, Sede Internazionale del Gran Priorato internazionale della Confraternita.

La missione della Confraternita si ispira al Magistero della Chiesa Cattolica, praticando la spiritualità ed all’etica cavalleresca dei Poveri Cavalieri di Cristo, attraverso opere di carità, beneficenza, misericordia a difesa dei Diritti dell’Uomo. E’ impegnata, inoltre, nel recupero di chiese abbandonate o chiuse”.

“IGNOTI ALLA CITTA’. LA PERIFERIA SI FA RACCONTO”. Rassegna dedicata al cinema documentario italiano

Domani, giovedì 28 giugno, a Bitonto presso Villa Sylos ‘La contessa’, alle ore 11.00, la conferenza stampa di presentazione del programma di IGNOTI ALLA CITTA’. LA PERIFERIA SI FA RACCONTO, rassegna dedicata al cinema documentario italiano realizzata con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

La rassegna si svolgerà a Villa Sylos ‘La contessa’ dal 4 al 7 luglio con proiezioni di documentari firmati da giovani registi italiani; progetto a cura di Cooperativa Camera a Sud in partenariato con la Cooperativa Ulixes, con il patrocinio del comune di Bitonto e la collaborazione di ComunicareilSociale.it.

Presentano il programma la direzione artistica e le istituzioni:
GIANLUCA SCIANNAMEO e DONATELLA SPARAPANO Direzione artistica
MICHELE ABBATICCHIO Sindaco di Bitonto
ROCCO – RINO MANGINI Assessore al marketing territoriale, Turismo, Festival, Eventi, Governo partecipato, Polizia municipale
ROSA CALÒ Assessora alle Politiche Ambientali, Mobilità Sostenibile, Sviluppo Rurale, Personale, Beni Culturali
NICO PARISI Ideatore e redattore del programma BITONTO 2020
ALDO PATRUNO Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della cultura e valorizzazione del Territorio.

Il progetto è già attivo sul territorio da alcune settimane con una call per giovani fotografi under 35 sul tema delle “Periferie urbane” e un workshop legato alla residenza artistica per la costruzione del museo visuale presso Villa Sylos “La Contessa”a Bitonto.

La residenza ha come protagonisti due registi, un fotografo, uno scrittore e un designer a lavoro nella periferia 167 di Bitonto con un allestimento che verrà inaugurato il 4 luglio in apertura della rassegna; il museo visuale sarà visibile, in anteprima, nella giornata di giovedì 28 giugno durante la conferenza di presentazione delle attività, in questa occasione lo staff artistico guiderà la stampa durante la visita al museo in allestimento. Gli artisti coinvolti nella residenza sono: i registi Pierluca Ditano e Michela Tomasi, il fotografo Luca Vianello, lo scrittore Marco Montanaro e il designer Giuseppe Frisino impegnati nella realizzazione di un Museo Visuale di quartiere.

MOLFETTA. “IL SOGNO DI GEA” E IL RAPPORTO ANCESTRALE CON LA NATURA

In tanti non si sono lasciati sfuggire l’occasione del doppio appuntamento: visita al Museo Civico Archeologico seguito dallo spettacolo “Il sogno di Gea” portato in scena dalla compagnia “Il Carro dei Comici”.

La scelta ha premiato gli organizzatori che hanno goduto di una rappresentazione che ha avuto una location originale, in una cornice inedita: il giardino del museo, ricco di piante, ulivi, legato quindi alla madre terra di cui parlava il testo scritto da Francesco Tammacco, autore dello spettacolo.

La piece teatrale, rientrante nel cartellone di Eventi Molfetta, godeva del patrocinio della Regione Puglia in quanto finalizzata a valorizzare i contesti architettonici più belli esistenti nel territorio della Puglia.

Una splendida serata, la luna, un numeroso e caloroso pubblico, le luci soffuse, gli ulivi hanno incorniciato uno spettacolo che esalta la natura, benigna e maligna, legata ai cicli della vita, alle stagioni, al tempo della semina e del raccolto.

A presentare la serata Francesco Tammacco che ha raccontato agli ospiti la sua genesi. Gli fu infatti chiesto nel 2004 dall’ assessore alla cultura di Trinitapoli di scrivere una biografia fantastica sulla Signora delle ambre. Si recò quindi, per trovare l’ispirazione e calarsi nell’ atmosfera, al Pulo, purtroppo allora, come oggi, ancora chiuso.

La Signora delle Ambre, così l’avevano nominata gli archeologi, era ciò che restava di una donna sepolta nel neolitico nella zona umida di Trinitapoli e questo era il nome del racconto originario, poi rimanipolato e trasformatosi in “ Il sogno di Gea” con un taglio più teatrale, sempre ad opera dello stesso Tammacco.

Il testo è denso di magia anche grazie alle splendide musiche di Federico Ancona e Pantaleo Annese che suggestionano e coinvolgono ulteriormente lo spettatore, preso dal testo, dagli abiti e dalle maschere indossate dagli attori.

Pietre, riti, rimandi al passato, lotta e alcune scene particolari, oltre l’ indiscussa bravura degli interpreti e del corpo di ballo coreografato dalla bravissima Agnese Cassano, ne hanno fatto uno spettacolo che tocca mente e cura.

La sopraffazione fra il bene e il male ieri come oggi, il potere di dare la vita nel neolitico e nell’ era moderna, sono tematiche universali, senza tempo.

IL SOGNO DI GEA è uno spettacolo performativo ispirato agli elementi primordiali che compongono da sempre i rapporti misteriosi dell’uomo-donna e la Natura.

Grande la resa del testo drammatico lirico e simbolico con la focalizzazione su scene descrittive come quelle dei riti cultuali, della caccia e del sacrificio totemico. Anche la scelta di ragazzi di colore ha avuto il suo effetto. Questi ultimi giovani attori fanno parte dello SPRAR e sono stati coinvolti da Tammacco nel progetto, integrandosi perfettamente. Il teatro quindi come luogo di integrazione che supera gli stereotipi. Infatti l’atto della violenza sulla donna, gesto ignobile ieri come oggi, viene compiuto dall’ uomo bianco proprio per evitare identificazioni legate al colore della pelle, al momento molto attuali.

Vi sono approfondimenti filosofici sul concetto di Tempo, Natura, Amore con un vivo intreccio al tempo presente e futuro.

Bravissimi tutti gli attori dai professionisti agli allievi, a cominciare da Isabella Ragno che ha impersonato Gea a finire a tutto il cast composta da: Benedetta Lusito, Gabriella Caputi, Francesco Consiglio e Giulia Mastropasqua, Valeria Angione, Giulia De Ceglia, Pierluigi De Palma, Roberto Corrieri, Sawadogo Sidy Kalusha, Coulibaly Ibrahim e Doumbia Abou che, con una scenografia minimalista, ha fatto sì che l’ attenzione del pubblico fosse concentrata sulla recitazione, le musiche ed i movimenti.

Donna e madre terra, donna che da la vita e a cui viene tolta, il ciclo della vita portato in maniera sublime in scena. A suggellare il successo un lunghissimo e caloroso applauso coronato dai ringraziamenti dell’ autore che si è complimentato con il tutto il cast per la resa dello spettacolo.

Watch Dragon ball super