Archivi annuali: 2019

ottobre 2019

Levante alla Feltrinelli di Bari incontra il pubblico e firma copie del suo nuovo album “Magmamemoria”

 

Per la grande gioia dei suoi fan, Levante torna a girare l’Italia per promuovere la sua ultima fatica discografica Magmamemoria, disponibile ovunque dal 4 ottobre.

L’instore tour della cantante di Caltagirone prenderà il volo da Milano, prima data, per atterrare in Puglia martedì 15 ottobre, con un doppio appuntamento che la vedrà prima a Bari (ore 15:00) e poi alla Feltrinelli di Lecce (ore 19:00) nell’arco della stessa giornata. Per ascoltarla dal vivo, invece, al momento è previsto un solo concerto, sabato 23 novembre al Forum di Assago di Milano, inserito all’interno dell’edizione 2019 della Milano Music Week.

L’album Magmamemoria

Quarto album in studio, Magmamemoria contiene 13 tracce tra cui il duetto con la collega ed amica Carmen Consoli sulle note di Lo Stretto Necessario. La title-track del disco traduce la sensazione di nostalgia dell’artista, come lei stessa ha raccontato. «Magmamemoria è il ricordo che brucia. Quanto di ciò che è trascorso diviene Magmamemoria che, sebbene frutto del passato, si sviluppa nel presente e trova compimento nel futuro. Magmamemoria è nel per sempre per chi ha radici e non esiste per chi riesce a tagliare ogni contatto con ieri. Ma Ieri è sempre attuale, e ogni individuo ne ha bisogno. La memoria è eterna. Sopravvive all’uomo». Anticipato dal singolo Andrà tutto bene, l’album segna anche il suo passaggio discografico da Carosello Records a Warner Music Italia.

Da Venerdì 27 settembre, su tutte le piattaforme digitali è disponibile il nuovo singolo “Bravi tutti voi”, terza traccia del disco.

LA TRACKLIST DELL’ALBUM

Ecco la tracklist di Magmamemoria:

1. Magmamemoria
2. Andrà tutto bene
3. Bravi tutti voi
4. Regno animale
5. Reali
6. Questa è l’ultima volta che ti dimentico
7. Se non ti vedo non esisti
8. Il giorno prima del giorno dell’inizio non ha mai avuto fine
9. Saturno
10. Rancore
11. Lo stretto necessario (con Carmen Consoli)
12. Antonio
13. Arcano 13

VILLAGGIO DI NATALE: apre a Milano il più grande parco a tema d’Italia

Dal 22 novembre al 30 dicembre nell’ippodromo di San Siro sarà allestito un parco a tema dedicato al Natale grande 30mila metri quadrati.

Si tratterà – promettono gli organizzatori – di “un villaggio irripetibile in Italia, un luogo incantato in cui le fiabe prenderanno vita. Varcando i cancelli di questo universo incantato, entrerete in una realtà parallela, dove attori e ballerini professionisti metteranno in scena un vero e proprio spettacolo live e vi racconteranno aneddoti misteriosi sulle mille e una creatura che popolano questo luogo fatato”.

“Il percorso di visita principale – spiegano i creatori – si snoderà tra la grande fabbrica dei giocattoli, la casa degli elfi, la casa di Babbo Natale e si concluderà con la visita al ricovero delle renne, in cui viene custodita la Grande Slitta di Babbo Natale. Il secondo percorso del villaggio è il mondo della letterina, diviso a sua volta nella stanza della scrittura – in cui i bambini, aiutati dagli elfi, potranno stilare la loro lista dei desideri da mandare a Babbo Natale – e nell’Ufficio Postale, dove verranno timbrate e imbucate le letterine”.

“Il terzo mondo – continuano – è costituito dal borgo degli elfi, un pittoresco mercatino in stile nordico popolato dai simpatici aiutanti di Babbo Natale, in cui sarà possibile dedicarsi ai regali natalizi”.

Inoltre ci sarà un grande spazio del villaggio che sarà dedicato al cibo, con casette di legno trasformate in stand gastronomici per tutti i gusti, e all’area “giostre e giochi” pensata per i più piccoli. Il villaggio sarà visitabile anche con un trenino colorato.

Il Villaggio di Natale a Milano sarà aperto secondo il seguente calendario:

Da lunedì a giovedì: dalle ore 14 alle ore 21.
Venerdì, sabato e prefestivi: dalle ore 10 alle ore 23.
Domenica e festivi: dalle ore 10 alle ore 21.
Il 24/12: dalle ore 10 alle ore 18.
Il 25/12: dalle ore 16 alle ore 22.
Il 26/12: dalle ore 10 alle ore 21.

I biglietti sono in vendita  sul sito di Ticketone

Informazioni utili sull’ acquisto dei biglietti :


Potrai selezionare l’orario di ingresso alla Casa di Babbo Natale e dell’orario di inizio dello Spettacolo.

Con il biglietto potrai avere libero accesso al Parco, a prescindere dall’orario indicato sul biglietto, purché nella giornata prevista. E potrai usufruire di tutte le attrazioni, senza nessun costo aggiuntivo.

Ingresso giornaliero
Dal Lunedì al Venerdì: Adulti 13 euro – Bambini 10 euro
Sabato e Domenica: Adulti 16 euro – Bambini 13 euro

Pacchetti:
Fast Lane Silver: Adulti 23 euro – Bambini 18 euro (ti permette di saltare la fila alle attrazioni ed è valido solo Sabato e Domenica)
Open Gold : Adulti 28 euro – Bambini 23 euro (ti permette di saltare la fila alle attrazioni ed è valido tutti i giorni)

Riduzioni:
La riduzione bambini è fino ai 12 anni. I bambini fino al primo anno di età non pagano. Gli over 65, da Lunedì a Venerdì, pagano 10 euro.

 

Biglietti disponibili clicca QUI

fonte: https://www.milanoevents.it/2019/10/09/villaggio-di-natale-apre-a-milano-il-piu-grande-parco-a-tema-ditalia/

TRANINCORSA: vincono gli uomini dell’Esercito

E’ iniziata con l’inno nazionale suonato dalla Banda della Brigata “Pinerolo” la gara podistica TRANINCORSA, valida per il campionato Italiano FIDAL di Mezza Maratona Master.

Alla manifestazione patrocinata dal Comando Militare Esercito “Puglia” (CME “Puglia”) dalla Regione Puglia, dal Comune di Trani, dal CONI e dalla Federazione Italiana di atletica leggera (FIDAL) hanno partecipato oltre 2.400 atleti tra cui molti appartenenti all’Esercito. Tra questi ultimi il vincitore della gara Giovanni Auciello, che ha coperto il percorso di 21,097 Km in 1 ora 7 minuti e 47 secondi con ottimi tempi anche per gli uomini dell’Esercito Angelo De Chirico,  Vincenzo Trentadue, Luca Quarta, Pierpaolo Iammarino e Ciriaco Pasquariello.

Una vera festa dello sport a cui il CME “Puglia” ha voluto prendere parte schierando un proprio info-team per creare un link con gli atleti e cittadini per renderli partecipi delle attività condotte dalla Forza Armata e sulle professionalità offerte. Inoltre presso lo stand dell’Esercito la rivista militare periodico del 1856 per approfondimenti sui fieri della DIFESA e della sicurezza.

Soddisfazione è stata espressa dal Generale di Brigata Giorgio Rainò Comandante Territoriale dell’Esercito in Puglia che ha evidenziato l’importanza dello sport come momento di socialità, di aggregazione e valido strumento per educare, soprattutto i più giovani al rispetto alle regole ed a un corretto stile di vita.

Grande successo ieri sera per “Chocoday” a Giovinazzo

Aspettando la 26^ edizione di Eurochocolate, ieri sera si è tenuta a Giovinazzo il “Chocoday”, dal titolo “Attacchiamo dolci bottoni con Scermagno”, dedicato agli amanti del Cibo degli Dèi, per approfondire la cultura del cioccolato buono. Buono, perché ottenuto esclusivamente con l’utilizzo di burro e massa di cacao, senza grassi e oli vegetali aggiunti. Buono, perché capace di tutelare i valori etici e sociali legati alla sua produzione. Buono, perché controllato in ogni fase della filiera produttiva, in termini di biodiversità, trasparenza e tracciabilità.
Un contributo, quindi, alla promozione di un consumo responsabile e di uno sviluppo sostenibile della filiera cacao-cioccolato.


Durante la serata, patrocinata dal Comune di Giovinazzo e dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo, sono stati creati oggetti di cioccolato il cui ricavato sarà devoluto al Reparto Pediatrico dell’Ospedale di Ivrea.

 

Al via “Sorrisi e Canzoni” con il nuovo show dei Gemelli di Guidonia

Venerdì 18 ottobre per la rassegna “Sorrisi e Canzoni” organizzata dalle associazioni culturali I buffoni del destino ed Echo Events, al teatro Forma di Bari si esibiranno i Gemelli di Guidonia, composto dai fratelli Acciarino, Pacifico, Gino ed Eduardo, collaboratori di Fiorello, con il nuovo spettacolo “Discopatia – dica 33 giri”, uno spettacolo comico-canoro.

Questo show, il cui sipario è previsto per le 21, è il primo di una serie di spettacoli nata cinque anni fa da un’idea dei presidenti delle associazioni organizzatrici, rispettivamente Fabiano Marti e Donato Sasso, che proseguirà fino a marzo e che abbraccerà non soltanto la comicità, ma anche altre forme di spettacolo come la musica, il gospel e la commedia.

Si gioca sulla discopatia – ha affermato Gino – intesa come malattia del disco, non come ernia, ma prettamente musicale. Noi curiamo i malati della musica. Saremo in uno studio specializzato nel quale con tanto di camice, daremo aiuto ai pazienti che, virtualmente, hanno bisogno da noi”.

Di origine napoletana, ma residenti nella zona di Roma da oltre dieci anni, Pacifico, Gino ed Eduardo, si sono avvicinati al canto da bambini. Pacifico si divertiva a suonare una piccola tastiera presente nella loro abitazione, Gino mostrò presto le sue doti canore, evidenziando delle buone qualità vocali ed esibendosi in breve tempo con il fratellino. Della serie “non c’è due senza tre”, anche Eduardo fu inglobato nel gruppo, creando l’armonia perfetta. Nel loro percorso artistico, in breve tempo sono arrivate importanti esperienze che hanno fatto scoprire una spiccata vena comica, una particolare capacità d’improvvisazione e una naturale effervescenza, aspetti che hanno permesso di arricchire sempre di più i loro spettacoli, arrivando a creare uno stile del tutto nuovo e originale. Importante per loro è stato l’incontro con Fiorello, avvenuto a seguito di una visita dei tre durante una puntata del programma “Edicola Fiore” di cui poi sono diventati parte del cast. La collaborazione con il noto presentatore continua ancora oggi, al punto che da novembre saranno impegnati con lui per il nuovo programma su Raiplay.

Al teatro Forma, il trio presenterà per la prima volta a Bari questo show comico-canoro frizzante e coinvolgente, diretto dal regista Antonello Costa, che trascinerà lo spettatore in forme di intrattenimento del tutto innovative.

Tratteremo autori, cantanti, canzoni, modi di cantare e daremo fantomatiche cure, in chiave simpatica. Il filo conduttore di questo spettacolo è la musica, ma ci saranno dei momenti che esulano dallo studio medico”.

Teatro Forma – Via Fanelli – Bari

Infotel: 3452682772

Apertura: 20:30

“TUTTI MATTI PER IL RISO”, La 5ª edizione dell’iniziativa di raccolta fondi di PROGETTO ITACA

Anche nel capoluogo pugliese avrà luogo l’iniziativa nazionale di sensibilizzazione e raccolta fondi promosso da Fondazione Progetto Itaca Onlus, Volontari per la Salute Mentale

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il peso dei disturbi mentali continua a crescere con un conseguente impatto sulla salute e sui principali aspetti sociali, umani ed economici in tutti i Paesi del mondo. Si registra un incremento anche tra i giovani e giovanissimi, a livello globale, il 10-20% di bambini e adolescenti soffre infatti di disturbi mentali, è di facile intuizione quale sarà la ricaduta sociale ed economica di tale problema.

Il 12 e il 13 ottobre, a seguito della Giornata Mondiale della Salute Mentale indetta dall’OMS il 10 ottobre, sarà possibile incontrare i volontari di Progetto Itaca, la più grande associazione che si occupa di disturbi della salute mentale, in oltre 19 città e sostenerne le attività delle sedi locali. I banchetti di “Tutti matti per il riso” a favore del Progetto Itaca, saranno presenti da nord a sud (Milano, Como, Lecco, Torino, Padova, Vicenza, Genova, Parma, Bologna, Rimini, Firenze, Perugia, Roma, Campobasso, Napoli, Bari, Lecce, Lamezia Terme e Palermo) con oltre 300 volontari coinvolti e 12.000 kg di riso. A Bari l’iniziativa di raccolta fondi “Tutti matti per il riso” a favore del “Progetto Itaca Onlus” si svolgerà in via Calefati-angolo via Sparano (nei pressi della Parrocchia di San Ferdinando)sia sabato 12 che domenica 13 ottobredalle 10 alle 19. A fronte di una donazione, verranno distribuite delle confezioni di pregiato riso Carnaroli, verrà regalata l’esclusiva ricetta per realizzare un delizioso risotto e si potranno ottenere preziose informazioni su tutte le attività delle Associazioni locali. La Puglia conta già una sede della Fondazione Itaca a Lecce, ma è prevista una prossima apertura proprio nel capoluogo. Alla due giorni saranno presenti, oltre ai volontari, anche Ughetta Radice Fossati, fondatrice e Segretario Generale di Fondazione Progetto Itaca Onlus.

Il flash mob musicale del Maestro Paolo Lepore e della sua Orchestra allieteranno la mattinata di domenica nel salotto della città barese a sostegno dell’iniziativa dalle 10,30.

Progetto Itaca Onlus è una Fondazione che promuove programmi di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione rivolti a persone affette da disturbi della Salute Mentale e alle loro famiglie, è la più grande d’Italia” – afferma la dott.ssa Felicia Giagnotti Tedone, presidente della Fondazione Itaca. “Tra gli obiettivi della fondazione vi sono quelli di sensibilizzare la comunità per superare lo stigma e il pregiudizio e far comprendere che i disturbi mentali possono essere curati; informare le persone per prevenire le malattie e per orientare alla diagnosi e alla cura e sostenere i malati e le loro famiglie nel percorso di recupero del benessere e della pienezza di vita. Per fare questo la Fondazione ha un numero verde gratuito che si può contattare 800 274 274”.

Fondazione Itaca, che ha compiuto da poco 20 anni, si occupa proprio di questo su tutto il territorio nazionale con le sue 12 sedi e i 7 club Itaca, centri diurni per lo sviluppo dell’autonomia socio-lavorativa di persone con una storia di disagio psichico, che seguono il modello internazionale di riabilitazione e di integrazione sociale “clubhouse international”, nato negli Stati Uniti nel 1948 e diffuso in tutto il mondo, attraverso l’azione dei suoi volontari opportunamente formati.

L’iniziativa vuole essere un forte messaggio contro stigma e pregiudizio che ancora accompagnano i disturbi della Salute Mentale”, sottolinea Ughetta Radice Fossati, Segretario Generale di Fondazione Progetto Itaca Onlus. “In questa edizione 2019 vogliamo rimarcare, in modo ancora più energico, che soffrire di depressione, ansia, attacchi di panico e psicosi non è, e non deve essere, un motivo di vergogna. La missione di Progetto Itaca è proprio lottare contro lo stigma e il pregiudizio in una visione di reale integrazione”.

Per maggiori informazioni www.progettoitaca.org

Per contattare Fondazione Itaca il numero verde 800 274 274

Prima prova aperta al pubblico di “Hitler nelle vite degli altri” al Teatro “Dalla” di Manfredonia

Una coproduzione di due compagnie pugliesiLa Luna nel Letto e Bottega degli Apocrifi.

Per generare un momento di confronto non solo con gli esperti di settore ma anche con i cittadini.

Martedì 15 ottobre 2019, ore 20.00, Teatro Comunale “Lucio Dalla” – Manfredonia.

Una nuova sfida teatrale sta prendendo vita in questi giorni al Teatro Comunale “Lucio Dalla”Martedì 15 ottobre alle 20.00 in esclusiva a Manfredonia la prima prova aperta al pubblico di “Hitler nelle vite degli altri”, il nuovo spettacolo nato dall’idea di Luigi Tagliente e Salvatore Marci, rispettivamente attore e regista dello spettacolo, con la collaborazione di Antonella Ruggiero nel ruolo di assistente alla regia.

Un gioco teatrale con la possibilità di avvicinarsi a un pezzo di storia che ha cambiato le sorti del mondo e che, per quanto sia stata raccontata, conserva sempre un alone di mistero.

Tre storie. Tre personaggi. Un dottore, Theodor Morell, medico personale di Hitler a partire dal 1939. Un cardinale, Rafael Merry del Val, Segretario di Stato dal 1903 al 1914. Un direttore d’orchestra, Gustav Kubizech, amico d’infanzia di Hitler dal 1904. Tre vite normali che attraversano la grande storia rimanendone travolte.

«Il progetto “Hitler nelle vite degli altri” nasce dalla lettura di un libro dalla copertina gialla e dal titolo “Hitler: pro e contro», raccontano Tagliente e Marci che aggiungono: «La prima riflessione è stata: Si vabbè contro, ma pro? Come si fa ad essere pro? Come si fa a diventare pro? Per convinzione, per opportunismo, per paura, per ambizione o semplicemente per amicizia?».

Da qui il punto di partenza per una ricerca che dura ormai da tre anni su testi storici, biografie, romanzi, fumetti e album fotografici che avessero a che fare con fatti e persone che orbitavano intorno ad un personaggio come Hitler senza percepirne la sua reale portata distruttiva.

Ed ecco sbucare dalle pagine di questa grande storia tre piccole vite normali.

Tre piccole vite ed un solo attore, accompagnato in scena dall’opera lirica “Rienzi” di Richard Wagner, particolarmente amata da Hitler, che nella vicenda di Cola di Rienzo, un tribuno del popolo avviato a un destino eroico e tragico, rivedeva sé stesso.

Lo spettacolo vede la coproduzione di due compagnie pugliesiLa Luna nel Letto e Bottega degli Apocrifi, che ospita una tappa di lavoro all’interno del Teatro Comunale “Lucio Dalla”.

La visione in anteprima dello spettacolo di martedì 15 ottobre è stata voluta per generare un momento di confronto non solo con esperti di settore, ma anche e soprattutto con i non addetti ai lavori: i cittadini, quella parte di comunità che semplicemente ama andare a teatro.

L’ingresso simbolico è di 3 euro.

Bottega degli Apocrifi coproduce lo spettacolo all’interno del progetto Teatri del Gargano, sostenuto dalla Regione Puglia tramite L’Avviso a presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – FSC Fondo di Sviluppo e coesione 2014/2020 – Patto per la Puglia.

Info e prenotazioni: Bottega degli Apocrifi, Teatro Comunale “Lucio Dalla” (via della Croce), Manfredonia

tel. 0884.532829 – cell. 335.244843.

https://www.bottegadegliapocrifi.it/

Dopo due mesi Molfetta saluta la sua ruota panoramica

Una grande ruota panoramica ha caratterizzato il porto di Molfetta per circa due mesi, regalando a cittadini e turisti un panorama inedito e spettacolare dall’alto dei suoi 32 metri di altezza. Poter vedere da quella prospettiva lo scorcio più caratteristico della città, con il Duomo di San Corrado, il porto e la città vecchia è stata una novità affascinante soprattutto di sera, con l’illuminazione notturna a far risaltare la storia e la bellezza di questo angolo urbano.

L’attrazione è stata attiva in città dal 31 luglio, giorno d’apertura del Festival tra Cielo e Mare che fino al 5 agosto ha acceso la zona portuale con eventi, bancarelle e attività. Nella giornata odierna, dopo poco più di due mesi dalla sua prima accensione, sono state avviate le operazioni di smontaggio per questa struttura che ha comunque rappresentato la più grande ruota mai vista in città, con cabine chiuse per far godere in sicurezza di quella splendida prospettiva sul mare che Molfetta sa offrire.

Parte il nuovo anno catechistico con più attenzione ai diversabili

Con la celebrazione del mandato che il Vescovo Mons. Domenico Cornacchia conferirà, lunedì 14 ottobre, alle ore 19 presso l’Auditorium Regina Pacis di Molfetta, agli oltre 500 catechisti operanti nelle 36 parrocchie della Diocesi, prende il via il nuovo anno catechistico per le migliaia di bambini e ragazzi coinvolti negli itinerari di Iniziazione cristiana. Un servizio non sempre facile, ma generoso e significativo da parte di giovani e adulti che si fanno compagni di viaggio delle famiglie nella formazione cristiana dei figli. In ciascuna parrocchia della Diocesi, domenica 13 ottobre sarà aperto l’anno catechistico con la partecipazione dei ragazzi e delle famiglie.

Quest’anno l’attenzione dell’Ufficio Catechistico, diretto da don Nicolò Tempesta, è posta a favore dei ragazzi diversamente abili ai quali ugualmente si rivolge l’azione di iniziazione. «I pochi tentavi in Diocesi di dare corpo a una catechesi inclusiva – scrive don Tempesta su Luce e Vita di domenica 13 ottobre – … ci hanno spinto a invitare il prossimo 14 ottobre suor Veronica Donatello, Francescana Alcantarina, responsabile nazionale del settore per la catechesi delle persone disabili dell’Ufficio Nazionale. Suor Veronica ci aiuterà a muovere i primi passi in questo settore della catechesi perché “tutti hanno il diritto di ricevere il Vangelo. I cristiani hanno il dovere di annunciarlo senza escludere nessuno”» (Evangelii Gaudium 14) e “ogni cristiano e ogni comunità discernerà quale sia il cammino che il Signore chiede, però tutti siamo invitati ad accettare questa chiamata: uscire” (EG 20) senza escludere nessuno (EG 23)».
Nel raduno di lunedì, quindi, tutti i catechisti ed educatori ACR rifletteranno a partire dalla citazione biblica “Lo prese per la mano destra…” (At 3,7), riferita al miracolo di Pietro verso lo storpio e lo faranno con una esperta di eccezione, suor Veronica Amata Donatello, Francescana Alcantarina, insignita dal Presidente Mattarella dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana 2016, «per il suo contributo nella piena inclusione delle persone con disabilità». Suor Veronica è esperta in comunicazione aumentativa alternativa ed è traduttrice Lis, la lingua dei segni italiana. Un’ampia intervista è riportata sul settimanale diocesano.

Domani torna F@Mu al Museo diocesano di Molfetta

Ingresso gratuito e attività per bambini e famiglie a Molfetta e in tanti altri musei d’Italia

Torna anche quest’anno l’occasione di una giornata per visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia. Domani, domenica 13 ottobre, in occasione di F@Mu 2019 – C’era una volta al Museo, su tutto il territorio nazionale musei, fondazioni ed altri luoghi espositivi, si apriranno alle famiglie con visite educative, giochi a tema, iniziative speciali e attività pensate per i più piccoli.

Ogni edizione F@MuGiornata nazionale delle Famiglie al Museo, è centrata su un filo conduttore diverso. Quest’anno è la volta di “C’era una volta al Museo”.

Un Museo è un luogo perfetto per raccontare storie. È un luogo incantato dove le opere esposte aspettano di essere risvegliate dal suono delle parole che evoca la memoria. Ogni oggetto, ogni quadro nasconde al suo interno infinite storie: le storie della cultura a cui appartiene, la storia di chi lo ha creato, la storia di come è stato realizzato e giunto fino noi, la storia di ciò che rappresenta.

Quest’anno la manifestazione coinvolgerà in centinaia di luoghi espositivi in Italia, tra cui il Museo Diocesano di Molfetta che aderisce ancora una volta con entusiasmo.

Per tutta la giornata (10.00-13.00/17.30-20.30) ingresso gratuito per bambini e famiglie e una divertente caccia al tesoro per scoprire i segreti nascosti nelle sale del Museo.

Per conoscere tutti gli altri musei aderenti alla Giornata è possibile consultare il sito www.famigliealmuseo.it.

Info al 348 411 36 99 o su didattica@museodiocesanomolfetta.it

Watch Dragon ball super