Senza categoria

settembre 2019

Il grande ritorno degli Oesais con Solfrizzi e Stornaiolo alla 83^ edizione della Campionaria Internazionale della Fiera del Levante

A maggio – dopo vent’anni – li abbiamo rivisti a Taranto in occasione del Primo Maggio, il prossimo 22 settembre dalle ore 21.00 saranno a Bari per chiudere l’83^ edizione della Campionaria Internazionale della Fiera del Levante con una esibizione straordinaria.

Parliamo di Emilio Sofrizzi e Antonio Stornaiolo che stanno preparando un regalo ai baresi, alla Nuova Fiera del Levante, alla Puglia intera, per onorare quel legame identitario che non hanno mai tradito nella loro carriera artistica. Porteranno sul palco gli Oesais indossando eskimo, parrucche bionde e occhiali da sole. Gli stessi di qualche anno fa.

“Ovviamente in conferenza stampa sapevo della notizia – dice il Presidente di Nuova Fiera del Levante, Alessandro Ambrosi – ed oggi nel comunicarla pubblicamente sono davvero commosso.

Emilio e Antonio regaleranno con la loro Arte, con la loro storia, un finale travolgente alla Fiera del Levante. Ed io che desidero ringraziarli pubblicamente, aggiungo che sono orgoglioso di questa nuova occasione che ci riporta a loro. A questa straordinaria coppia che non vede l’ora di riabbracciare Bari anche a suon di musica”.

“Galà sotto le stelle” a villa De Grecis a Bari

Mercoledì18 settembre 2019 dalle ore 19.30 si svolgerà a Bari nella splendida cornice del Giardino d’Inverno di Villa De Grecis, residenza storica tra le più suggestive della città, il “Gala’ sotto le Stelle”. Evento veramente speciale finalizzato esclusivamente alla raccolta di fondi in favore dell’Associazione Unipancreas del Prof. Giovanni Butturini di Verona che gode del patrocinio tra gli altri dell’Università degli Studi Aldo Moro di Bari e della Regione Puglia. Gli ospiti, in dress code “black tie”, saranno accolti dal patron della Maison Via della Spiga Milano Francesco de Gennaro e dall’avv. Rocco Nanna, presidente della Fondazione Valente Introdurrà: l’avv. Annalisa Nanna. Coordinamento a cura di Marina Corazziari.

La serata prevede un ricco programma che spazierà tra Musica Arte Moda e Food

Inizierà con l’esibizione della nota formazione musicale “Giacomo Desiante Group”, composta da Valentina Pinto (voce), Anna Dibattista (violino), Giacomo Desiante (fisarmonica), Cosimo Maragno (chitarra) e Franco Fossanova (basso) con musiche di Piazzolla, Velasquez, Prèvert, Abreu e Desiante

Il momento Moda sarà caratterizzato dal Magico Defile’ delle creazioni d’haute couture del famoso brand italiano “Via Della Spiga Milano”, dai Gioielli del Mediterraneo della designer internazionale Marina Corazziari e dall’alta sartoria del pret a porter dell’Atelier di Adriana Dama. I’Hair Style delle modelle sarà affidato alle sapienti mani di GIGI Parrucchieri.

Padrino del “GALÀ” è il noto artista di fama internazionale Omar Galliani docente presso l’Accademia di Brera, il cui autoritratto è stato di recente acquistato dagli Uffizi di Firenze che metterà all’asta un’opera realizzata per la speciale serata, il cui ricavato sarà totalmente donato all’Associazione Unipancreas. Tante le imprese che hanno supportato la serata tra cui Forte Oropan S.p.a., Maldarizzi, Krea, Exprivia, Indeco, Soa Betonpro e tanti altre

Per info e prenotazioni 0809671893 – Donazione di € 80.00 per la serata.

Le attività del Club per l’UNESCO di Bisceglie per le Giornate Europee del Patrimonio del Consiglio d’Europa

Arte e intrattenimento” il tema al centro delle Giornate europee del patrimonio 2019, l’iniziativa congiunta del Consiglio d’Europa e della Commissione europea che rappresenta un insieme di eventi culturali partecipativi tra i più celebrati dai cittadini europei. Le Giornate saranno celebrate in tutta Europa il 21 –  22  settembre.

Il Club per l’UNESCO di Bisceglie, presidente Pina Catino, in linea con l’obiettivo GEP – CoE di approfondire la comprensione del passato comune dell’Europa, valorizzare i valori tradizionali e promuovere nuove iniziative di educazione al patrimonio e di conservazione, ha organizzato per sabato 21 settembre, due incontri con il Patrocinio del Comune di Bisceglie e in partnership Archeoclub d’Italia Sede Bisceglie,

  ore 10:00 – 12:30 presso il Dolmen “la chianca” di Bisceglie, dopo i saluti Istituzionali del Sindaco Città di Bisceglie, dott. Angelantonio Angarano e dell’Ass. alla Cultura e Turismo dott.ssa Tonia Spina,  intervengono: il Presidente Archeoclub cittadino prof. Luigi Palmiotti, il Presidente Gruppo Scout Bisceglie – sig. Mimmo Rana,  il poeta Nicola Ambrosino, la pittrice prof.ssa Assunta Fino, M° Angelarosa Graziani pianista, M° Gianni Mazzone, coordina Pina Catino Presidente Club per l’UNESCO di Bisceglie. Approfondimenti;  https://go.coe.int/Gb5Hr;

ore 18:00 – 20:30 presso il Museo Etnografico “Francesco Prelorenzo” nella Torre Normanna,  in Mostra Opere degli Artisti Giacinto Galantino e Cav Giacomo Gesmundo, declamazione di versi in dialetto biscegliese del poeta Demetrio Rigante. approfondimenti  https://go.coe.int/RpnAj

Domenica 22 settembre presso la Chiesa di Sant’ Oronzo e sottostante Grotta Carsica  in Turi con il Patrocinio del Comune di Turi (Ba) e in partneship  Sezione locale A.N.B. “A. Pedrizzi”. Dopo la cerimonia d’apertura con il saluto alle bandiere e lettura del Preambolo Atto Costitutivo UNESCO e la presentazione GEP 2019 a cura del presidente Club per l’UNESCO di Bisceglie, Pina Catino,   interverranno per il saluto istituzionale:  il Sindaco dott..ssa Ippolita Resta, l’Ass. alla Cultura e Turismo dott.ssa Teresa De Carolis, il Presidente Ass. Naz. Bersaglieri “ Pedrizzi” Turi , dott. Francesco Tria, il Presidente Ordine dei Geologi della Puglia geol. Salvatore Valletta, il Presidente Nazionale SIGEA geol. Antonello Fiore, il Presidente AISM Bari dott. Domenico Campana. Relatore geol. Fabio Luparelli. Per la Mostra d’Arte espongono gli Artisti, Sez Pittura: Assunta Fino, Luigi Manghisi, Piero Giannini; Fotografia, Fabio Zita; Scultura: Daniela Angelillo, Fabio Basile , Giacomo Stefano Nello Miale, interviene il poeta Giuseppe Rossini (AISM Bari). Canti e Versi  in dialetto turese,  del poeta Pasquale Del Re, Musica M° Andrea Lenato in  accompagnamento del Coro Ass. Culturale “I Discjadiscè” di Turi, in apertura e chiusura del convegno. A seguire, la visita alla Grotta carsica sede di Culto del Santo Oronzo accompagnati dal resp ANB “Pedrizzi” di Turi dott. Alberto Lenato.  approfondimenti https://go.cohttps://go.coe.int/z4DvF

Il patrimonio europeo di arte e intrattenimento si è trasformato nel corso dei secoli insieme ai suoi creatori e ammiratori e ha dato forma all’identità culturale comune. Le Giornate europee del patrimonio 2019 celebrano proprio questo potente aspetto del patrimonio culturale invitando i Paesi a condividere le diverse tradizioni culturali.

Le Giornate europee del patrimonio, organizzate nei 50 Stati firmatari della Convenzione culturale europea, evidenziano la diversità di competenze, tradizioni, stili architettonici e opere d’arte che costituiscono il patrimonio comune europeo. Lanciati dal Consiglio d’Europa nel 1985 in Francia, queste giornate sono organizzate dal 1999 come iniziativa congiunta della Commissione europea e del Consiglio d’Europa. Le Giornate europee del patrimonio sono progettate per aiutare a scoprire una vasta gamma di risorse culturali attraverso una serie di eventi tematici per pubblicizzare storie e luoghi meno noti che hanno contribuito a plasmare la cultura e il patrimonio dell’Europa

Maggiori informazioni sui singoli eventi sono reperibili sia sul sito dell’Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa, www.coe.int/venice

alla voce Faro Convention -> coming events, che sul sito del Mibac www.beniculturali.it/GEP2019

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Nella Conferenza stampa del Consiglio d’Europa Ufficio di Venezia, + 39 041 31 90 860,  San Marco, Venezia (Italia),  mercoledì 18 settembre, ORE 13:00,  la Direttrice, dott.ssa Luisella Pavan-Woolfe, presenterà  le  49 iniziative che si svolgeranno in 14 regioni italiane. All’evento saranno presenti tra le numerose Autorità invitate,  la Presidente FICLU arch. Teresa Gualtieri e il Presidente Wigwam Italia, dott. Efrem Tasinato.

Bari diventa capitale dello Shiatsu. Dal 18 settembre con Rossana Tursi la settimana nazionale dello Shiatsu e ad ottobre i seminari con il Maestro giapponese Ohashi

La comunità scientifica internazionale è concorde nel ritenere che una vita sana e attiva, una corretta alimentazione e la capacità di gestire lo stress siano ingredienti comuni a tutte le storie di benessere psicofisico e di longevità, ma il DNA non basta. Ci sono anche “fattori esterni”, stili di vita virtuosi che determinano il nostro benessere e ci aiutano a preservare la qualità della nostra esistenza.

Nonostante gli innegabili progressi scientifici della Medicina Occidentale, che l’hanno resa insostituibile nella terapia di alcune malattie, sempre di più è avvertita l’esigenza di una maggiore attenzione all’uomo nella sua interezza, in contrasto con l’ottica della medicina tradizionale occidentale mirata più alla cura della patologia che del paziente. Cresce pertanto il numero di persone che per curarsi o coadiuvare la propria salute si rivolge a “Medicine” diverse da quelle della cosiddetta Medicina Ufficiale. Esse rappresentano solitamente un patrimonio enorme di cultura terapeutica cresciuto e sviluppatosi nei millenni in diverse aree del mondo e sono caratterizzate dal principio di fondo dell’armonizzazione dell’uomo con le energie che lo circondano come via preferenziale per il benessere e la guarigione, con un’unica parola d’ordine: equilibrio. È il caso dell’arte dello Shiatsu, essa si basa infatti su una visione olistica, non si focalizza solo sulle patologie, si occupa della persona nel suo insieme psicofisico per aiutarla a preservare e recuperare le risorse innate nel totale rispetto della diversità di ciascuno. Lo shiatsu, letteralmente “pressione del dito”, da shi = dito e atsu = pressione, viene dal Giappone, un Paese molto occidentalizzato che però fonde perfettamente antico, un grande patrimonio di ritualità e moderno. Qui grazie all’opera di maestri che unirono le conoscenze moderne con quelle tradizionali, si sviluppò una tecnica di terapia manuale caratterizzata dalla pressione statica su punti e su aree corporee e dalla mobilizzazione degli arti e della colonna, che prese il nome di shiatsu. Lo shiatsu è una tecnica di riequilibrio psico-fisico molto potente.

Oggi lo Shiatsu è diffusissimo anche in Italia ed è conosciuto e riconosciuto come terapia integrata e di prevenzione, utilizzato anche con i malati di Alzheimer. I benefici dello Shiatsu sono molteplici, tra questi: sollievo dalla stanchezza, dolori articolari, ansia, mal di testa, mal di schiena; incremento delle naturali difese dell’organismo, miglioramento della qualità del sonno, maggiore benessere fisico e psichico.

A Bari, dal 1998, esiste una scuola di Shiatsu fondata da Rossana Tursi, Insegnante Certificata Ohashiatsu Senior e Insegnante ed operatrice qualificata Fisieo, Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori. Una pioniera dello Shiatsu in Italia, poiché alla fine degli anni ‘90 in pochi conoscevano questo metodo di cura e di benessere. Rossana ha iniziato ad insegnare a Bari e in seguito anche a Parigi nel 2004. È autrice di due libri: “Moxa, la terapia orientale con le iniezioni di fuoco” e “Meditare per guarire”.

La scuola Ohashiatsu del capoluogo pugliese è sempre presente, ormai da 3 anni, a fianco della Komen Italia nelle piazze pugliesi con la Carovana della Prevenzione e durante la Race for the Cure a Bari. Rossana Tursi e i suoi allievi durante questi eventi, fanno trattamenti gratuiti per fa conoscere lo Shiatsu e per far comprendere l’importanza del benessere psico-fisico, sia come prevenzione per mantenere un buon livello di salute, sia durante un periodo più difficile causato dalla malattia.

Dal 18 al 25 settembre si svolgerà la settimana nazionale dello Shiatsu, giunta all’ottava edizione, promossa dalla Fisieo, dedicata quest’anno a longevità e salutogenesi, durante la quale sarà possibile ricevere trattamenti gratuiti e partecipare a lezione aperte. Per l’occasione a Bari Rossana Tursi dal 18 al 25 settembre su prenotazione farà trattamenti di prova gratuiti e sabato 21 settembre alle ore 18,00 terrà una lezione aperta e conoscitiva della tecnica presso l’Aikido Shin-Bu, in Traversa via Giulio Petroni, 39/5 (angolo via Lugi Ricchioni) a Bari.

Dal 10 al 13 ottobre invece si svolgerà un evento ancora più significativo per la scuola Ohashiatsu di Bari, perché il Maestro Ohashi, fondatore del metodo che da lui prende il nome, ormai più di 45 anni fa, di cui Rossana Tursi è stata allieva a New York e in Italia, sarà a Bari presso l’Hotel Majesty in Via Gentile 97/B per tenere due Seminari professionali fondamentali per la Diagnosi e il Trattamento: giovedì 10 e venerdì 11 “Problemi strutturali” dalle ore 13,00 alle ore 20,00 e sabato 12 e domenica 13 “Come imparare a leggere il Corpola diagnosi orientale secondo Ohashi” dalle ore 10,00 alle ore 17,00. Un’occasione imperdibile per tutti gli operatori olistici per imparare e migliorare il trattamento, sia che essi siano professionisti del settore, sia che abbiano altre esperienze di lavoro corporeo. I seminari sono aperti a tutti, anche a chi vuole semplicemente approfondire o apprendere nuovi approcci al benessere e alla salute.

Per INFO e prenotazioni: ohashiatsubari.org || Cell: 3388220533

FB: ohashiatsubari

https://www.facebook.com/events/654094611717475/?event_time_id=654094621717474

Instagram: ohashiatsu_bari

Riprende l’attività concertistica promossa dal Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari

L’attività di produzione artistica del Conservatorio “Piccinni” riprende – dopo la pausa estiva – il 16 e il 17 settembre, alle ore 18,30, presso l’Auditorium “Nino Rota” con due concerti, che l’Istituzione barese presenterà al Ravello Festival 2019, offerti in anteprima al pubblico barese.

Questi gli appuntamenti:

Lunedì 16 settembre 2019, ore 18.30 – Auditorium “Nino Rota”
Gli Ensemble del Conservatorio “Piccinni”

Percussioni in Ensemble

Musica di Jacob ter Veldhuis, Csaba Zoltàn Marjàn, Rùdiger Pawassar, Iannis Xenakis, Nebojsha Zivkovic

Percussioni: Vincenzo De Leo, Antonella Fazio, Niccolò Fino (Premio Nazionale delle Arti 2018)

Violoncelli in ensemble

Musica di Edward Elgar, Giuseppe Verdi, Pietro Mascagni, Enrique Granados, Niccolò van Westerhout, Nino Rota, Dmitrij Šostakovič, Ennio Morricone

Violoncelli solisti: Federica Del Gaudio, Marcello Sette (Premio Nazionale delle Arti 2017)

Ensemble di violoncelli del Conservatorio “Piccinni” – direttore M° Giuseppe Grassi

17 settembre 2019 – ore 18,30

A Nino Rota”, un omaggio al Maestro nel quarantennale della morte, con il Suo pianoforte

Musica di Nino Rota

Flauto, Roman Gero – oboe, Francesco Larenza – violino, M° Carmine Scarpati – viola, Rosanna Dell’Olio – violoncello, Federica Del Gaudio – arpa, Fabrizio Aiello – pianoforte, Corrado Fondacone

Sestetto Jazz del Conservatorio “Piccinni”

Orchestra da camera del Conservatorio “Piccinni” – direttore M° Annibale Dambra

Protagonista, nel concerto di martedì 17 settembre, il pianoforte a coda Schiedmayer appartenuto al Maestro Rota, donato dai suoi eredi al Conservatorio “Piccinni” e restaurato grazie al contributo del Comitato per il restauro e la valorizzazione del pianoforte di Nino Rota.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Da Molfetta in Argentina per promuovere la Puglia con la realtà virtuale

Grazie a un bando di Pugliapromozione rivolto alle associazioni dei pugliesi nel mondo, due giovani start up porteranno alla Fiera internazionale del Turismo del Sudamerica un’innovativa esperienza multisensoriale che combina video di realtà virtuale a degustazioni gastronomiche

Realtà virtuale e attivazione sensoriale per immergere lo spettatore nelle atmosfere della Puglia e convincerlo a venire nella nostra regione a trascorrere le vacanze, anche se si trova dall’altra parte del mondo. Questa inedita forma di promozione territoriale è stata ideata da due start up, MoreView e Cozinha Nomade, che porteranno questo format a inizio ottobre in Argentina per una serie di eventi promossi e sostenuti attraverso l’Associazione Molfettesi nel Mondo e finanziati grazie a un bando di Pugliapromozione.

“Food Reality Puglia”, nome del format, si sviluppa attorno alla tavola: i partecipanti muniti di un visore di realtà virtuale, guardano video girati in posti magici della Puglia, tastano e sentono i profumi degli ingredienti, ascoltano le voci dei mercati e la musica, alla scoperta dell’origine di quei sapori che ritroveranno poi nei piatti che andranno a degustare.

La prima cena si svolgerà a Buenos Aires presso il ristorante Cucina paradiso del noto chef Donato De Santis, ambasciatore della buona cucina italiana in Argentina, parteciperanno tour operator selezionati con la collaborazione dell’Agenzia nazionale del turismo (Enit).

Ma questa è solo la prima tappa di un percorso che ruota attorno al piacere di scoprire e vivere la Puglia che sarà riproposto nel corso della Fiera internazionale del turismo dell’America Latina che si svolgerà sempre a Buenos Aires dal 5 al 8 ottobre. L’esperienza di realtà virtuale e degustazione sarà proposta nello stand Italia del padiglione internazionale. È stato realizzato anche un video promo dell’evento: https://urly.it/32q59 .

I video sono realizzati da MoreView un’agenzia di comunicazione molfettese specializzata in soluzioni digitali con contenuti multimediali a 360 gradi, che comprendono video, foto, tour virtuali.

La food experience è curata da Cozinha Nomade: un’associazione con sede a Bisceglie che usa il cibo come strumento per connettere le persone e condividere esperienze.

Altri appuntamenti sono previsti presso la sede della fondazione Eurosur che si occupa di cooperazione tra l’America latina e l’Unione europea e la sede dell’UMA, Union Molfettese Argentina. Il programma ha avuto il patrocinio del Comune di Molfetta e ha come main sponsor Divella, Italian traditional temptations, l’azienda Gangalupo e la media partnership di Gaucho news, un portale italiano di notizie e curiosità interamente dedicato all’Argentina.

Food Reality Puglia, introduce una nuova modalità di diffusione del brand Puglia: i visori di realtà virtuale attraggono pubblico e generano curiosità, presentano efficacemente le destinazioni, coinvolgono emotivamente e sono una forma di intrattenimento. Ma la vera particolarità è nell’inserimento di questi visori in una esperienza di degustazione culinaria di prodotti tipici che riportano così esattamente lo spettatore all’interno del contesto culturale pugliese.

Servizio Civile 2019, un anno da volontario con AVS Onlus

Quattro i posti disponibili a Molfetta con il progetto “Trasportiamo Solidarietà”.

E’ on line il bando nazionale per la selezione di 39.646 operatori volontari da impiegare in 3.797 progetti di servizio civile universale in Italia e all’estero.

L’associazione “AVS Onlus” si è aggiudicata la gestione di un progetto e per questo seleziona 4 volontari da impiegare per un anno nel progetto “Trasportiamo Solidarietà”.

Quattro i posti in tutto disponibili, uno riservato a ragazzi e ragazze con bassa scolarizzazione di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

I volontari saranno impiegati per 25 ore a settimana e riceveranno un indennità mensile di 439,50 euro.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

Per info dettagliate sul progetto è possibile visitare il sito web all’indirizzo www.avsonlus.wordpress.com

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

  1. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

  2. I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Per ulteriori informazioni in merito al progetto recarsi direttamente presso la sede AVS Onlus in via Roma 162 a Molfetta oppure è possibile contattare il referente del Servizio Civile, al numero 348.1965278.

“Festival MACboat”, questa sera l’Abbate Concert Band si esibisce alla darsena di nord-ovest

Imperdibile appendice musicale del festival ideato e promosso da Bisceglie Approdi. Diretta dal maestro Benedetto Grillo, la formazione – declinazione della Fondazione “Biagio Abbate” – eseguirà un coinvolgente medley di brani di Morricone, Santana e altri artisti internazionali.

E’ in programma questa sera un’interessante appendice del cartellone di MACboat, il festival dedicato alla musica, all’arte ed alla cultura ideato e promosso da Bisceglie Approdi Marina Resort. A partire dalle 20.30 la darsena di nord ovest ospiterà l’esibizione dell’Abbate Concert Band diretta dal maestro Benedetto Grillo.

Ennesima creazione artistica della Fondazione Musicale “Biagio Abbate” di Bisceglie presieduta da Antonio Belsito, “Abbate Concert Band” nasce dalla volontà dei musicisti della banda musicale cittadina di offrire al pubblico un repertorio di musica leggera e da film. La formazione è ridotta rispetto a quella della banda, ma conserva intatte le proprie origini e sceglie di far divertire e cantare tutto il pubblico con le note dei celebri medley di Ennio Morricone, Abba, Santana e di tanti altri artisti della scena internazionale. Ingresso con contributo di complicità e di solidarietà.

Sempre nei pressi della darsena di nord ovest è inoltre possibile apprezzare la scultura in resina “Mba Carléne” realizzata dall’artista biscegliese Federica Claudia Soldani.

“Il teatro delle emozioni. Lo spettacolo della cultura. Atto IV”

La CompagniAurea, diretta dal regista biscegliese Francesco Sinigaglia, dopo l’ottimo risultato delle Dionisie Urbane, riparte con le attività teatrali previste per la stagione 2019/2020 e con i laboratori artistici dal titolo “Il teatro delle emozioni. Lo spettacolo della cultura. Atto IV”. Sono, infatti, state aperte le iscrizioni per i nuovi corsi di teatro, cinema, musica e poesia che partiranno il prossimo 4 ottobre 2019, presso la sede di Roma Intangibile, in via Bovio 53, a Bisceglie.

I laboratori di teatro e cinema, da ottobre 2019 a giugno 2020, saranno suddivisi secondo le età dei partecipanti (età di partenza 6 anni) e delle eventuali abilità acquisite nel tempo. Si tratta di corsi base per tutti gli appassionati che vogliano conseguire specifiche capacità tecniche e mettersi in gioco attraverso il linguaggio e l’espressione teatrale, e corsi di livello avanzato per chi abbia già frequentato altri percorsi teatrali. In entrambi i casi, attraverso la realizzazione di uno spettacolo finale, saranno affrontati i temi di movimento e corpo in scena, storia del teatro, dizione, scrittura creativa, improvvisazione, interpretazione.

Di concerto agli incontri teatrali tenuti da Francesco Sinigaglia, sarà possibile ampliare il bagaglio artistico degli allievi con laboratori di cinema diretti dall’attore Nicola Losapio, recentemente impegnato su set nazionali tra i quali spicca quello con Sophia Loren, laboratori di musica (e canto) con il M° Marzia Pedone, laboratori di poesia vernacolare con Nicola Ambrosino e di scrittura creativa con il poeta Natale Buonarota.

Sono già aperte le iscrizioni attraverso open days in “Roma Intangibile” ogni lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 19:00 alle 21:00, previo comunicazione al 320.2313278. Il primo incontro di laboratorio con i nuovi allievi si svolgerà venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 19:00, presso il Sodalizio di Via Bovio, 53 (Parco Unità d’Italia, Bisceglie).

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione assegnato dalla collaborazione della CompagniAurea con Federazione Italiana Teatro Amatori, TEATRITALIA, Fondazione D.C.L. e S.O.M.S. Roma Intangibile.

La CompagniAurea, associazione culturale fondata nel 2012, ha realizzato, tra gli altri, gli spettacoli: Rosso, storie che non esistono (2012); “Altrove” (2013 – 2018); “Il Re Leone: Il Ritorno” (2014); “Eternità” (2014); “Il viaggio nell’Altrove” (2016); “Fuori.1994” (2016); “La Signora delle Camelie” (2017); “Il Gobbo di Notre Dame” (2018), “Benedetto. Il papa di Gesù” (2019), “Sogno di una notte di mezza estate” (2019).

Per info su tutti i progetti della CompagniAurea e per prendere parte ai laboratori teatrali e cinematografici: 3202313278 – compagnia.aurea@gmail.com

La 32^ edizione di “Suoni, sapori, colori di Terravecchia” a Pietramontecorvino. Il 21 e 22 settembre

Rievocazioni storiche, degustazioni e incontri ruoteranno sul tema “Il Fantastico nel Medioevo”. 

Dopo il “Terravecchia Festival” si riaccendono i riflettori su Pietramontecorvino per la 32^ edizione di “Suoni, sapori, colori di Terravecchia”, l’evento organizzato dalla Pro Loco della cittadina in collaborazione con il Comune, che vanta un ricco programma all’insegna di rievocazioni storiche ed enogastronomia tipica.

Al centro della due giorni, in programma sabato 21 e domenica 22 settembre, che ruoterà sul tema “Il Fantastico nel Medioevo”, ci saranno incontri e conferenze con storici ed archeologi, concerti medievali e spettacoli itineranti. Ad arricchire tutto sarà il percorso enogastronomico che permetterà ai presenti di assaporare i piatti della tradizione locale. Dagli sfringl (pizze fritte) ai cumplment (o sospiri, dolci tipici pugliesi ricoperti con glassa di zucchero), passando per il pancotto della tradizione fino all’immancabile salsiccia alla brace.

L’evento sarà l’occasione per visitare Pietramontecorvino – considerato uno dei borghi più belli d’Italiaconserva intatto il suo fascino medievale, immerso nel verde lussureggiante dei boschi – e il bellissimo Borgo Terravecchia, scoprendo e riscoprendo sapori e profumi locali, senza tralasciare i saperi universali.

Si parte sabato 21 settembre alle 19.30 in Piazza Martiri del Terrorismo con spettacoli di trampolieri, sputa fuoco, giocolieri e lanciatori di coltelli. Alle 20.30 si aprirà il percorso enogastronomico nel suggestivo Borgo Terravecchia che sarà animato da spettacoli itineranti e rievocazioni di scene di vita quotidiana in costume. Non mancheranno stand di artigiani e artisti locali, una fra tutte Angela Quitadamo, l’artista delle ceramiche daunie.

Il Palazzo Ducale ospiterà la conferenza dal titolo “I conti normanni di Lesina e Civitate” a cura del prof. Giuseppe Di Perna che sarà introdotto dal dr. Raffaele Iannantuono.

Alle 21.00, all’interno della Chiesa Madre di Santa Maria Assunta – di origine medievale, come si evince dal rilievo gotico sul portale laterale raffigurante l’Agnus Dei, è la più antica della cittadina – ci sarà la Rassegna di Musica Medievale con l’esibizione degli Odor Rosae Musices.

La prima giornata della manifestazione si concluderà con uno spettacolo previsto alle 23.30 in Piazza Cavour.

Domenica 22 settembre a dare il via alla seconda giornata di “Suoni, Sapori e Colori di Terravecchia” sarà il Corteo Storico, che partirà alle 17.00 dalla palestra comunale.

Saranno circa cento i figuranti che sfileranno per le strade del paese, indossando abiti d’epoca realizzati a mano dalle donne di Pietramontecorvino, grazie ad un progetto sponsorizzato dal Comune e dall’associazione “Terra Mia” in collaborazione con Nicola Ippolito, Rosanna Moffa, Betta De Matteis, Annamaria Paoletti e Vanda Margiotta.

Alle 18.00 il Corteo arriverà in Piazza Martiri del Terrorismo, dove ad attenderlo ci sarà uno spettacolo di danza con personaggi dell’immaginario fantastico medievale. Gli allievi della scuola di ballo Hollywood Dance Olympia di Titti e Luigi interpreteranno la lotta tra il bene e il male, indossando i costumi realizzati da Rosanna Scibinico. Seguiranno spettacoli di trampolieri, sputa fuoco, lanciatori di coltelli e sbandieratori.

Un’altra rappresentazione medievale, a cura di “Terra Mia”, andrà in scena alle 20.00 in Piazza Cavour, dove i figuranti interpreteranno le danze a cura dell’A.S.D. Attiva Mente di Maria Di Donato e Tonia Longo.

A partire dalle 20.30 si aprirà il percorso enogastronomico nel Borgo Terravecchia, mentre Palazzo Ducale ospiterà la conferenza su “L’immaginario fantastico del Medioevo” che sarà introdotta dal dr. Giovanni Lingua.

La 32^ edizione di “Suoni, sapori, colori di Terravecchia” si chiuderà con lo spettacolo in programma alle 23.30 in Piazza Cavour a cura di Liu-Bo, Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Lucera e Diavoli Rossi.

Durante la due giorni ci sarà uno spettacolo a sorpresa organizzato dall’associazione “Terravecchia Festival” e sarà, inoltre, possibile partecipare ad un concorso fotografico a cura dell’associazione AF Scatto Matto di Foggia. Chiunque potrà armarsi di fotocamera e andare alla scoperta dei particolari nascosti nei vicoli del centro storico di Pietramontecorvino. Le fotografie saranno esposte e premiate in occasione di un altro evento che sarà organizzato a conclusione di “Suoni, sapori e colori di Terravecchia”.

«Siamo pronti a vivere una due giorni “fantastica” in tutti i sensi nel borgo antico di Pietramontecorvino coinvolgendo in modo attivo anche le altre associazioni, come Terra Mia e Terravecchia Festival, per perseguire l’obiettivo comune di promuovere il territorio. Crediamo che eventi di questo tipo possano dare lustro alla nostra comunità e ai luoghi che abitiamo, facendo riscoprire le tradizioni», sostiene Danilo Grande, presidente della Pro Loco di Pietramontecorvino.

A sostenere la manifestazione anche il Sindaco di Pietramontecorvino Raimondo Giallella che dichiara: «la sinergia e lo spirito di collaborazione che si è creato a Pietramontecorvino sta creando opportunità per la nostra città e i suoi abitanti, giovani e meno giovani. Dobbiamo ripartire da questi eventi per dare valore alle nostre radici e sviluppare turismo».

L’evento è gratuito e aperto al pubblico.

#SuoniSaporiColori #Pietramontecorvino #Terravecchia

Watch Dragon ball super