News

agosto 2019

“Metamorfosi” tratto da Ovidio. Grande successo ieri a Molfetta

Il testo a parti fisse e parti modificabili sugli attori di volta in volta selezionati.
Ogni storia raccontata, segue un testo narrativo prestabilito, ma cambia nella messa in scena a seconda dell’attore selezionato ad interpretarlo.
Uno spettacolo mutevole è senza dubbio il paradigma del cambiamento.

Enrico Lo Verso è lo straordinario “mattatore” della narrazione, Alessandra Pizzi la regista che tesse i fili della narrazione.

Ieri sera grande coinvolgimento e partecipazione del pubblico, all’anfiteatro di Molfetta, per “Metamorfosi”.

Il 31 a Bisceglie nello splendido scenario del Teatro Mediterraneo.

“LA BELLE EPOQUE” di NADA NUOVO, il 19 agosto a Canosa

Il 19 agosto 2019 alle ore 20 il Parco archeologico di San Leucio in Canosa accoglierà la sua concittadina Leonarda Nada Nuovo nelle  vesti di scrittrice.

“La Belle Epoque”, dieci modi per diventare una donna perfetta, è il libro che la nostra manager, stilista, autrice presenterà a Canosa grazie alla collaborazione e partenariato tra enti: Fondazione archeologica Canosina, Premio Dea Ebe, Renato Tango servizi, Garage brand, Comune di Canosa.

Sarà Luciana Fredella a raccontare e presentare Nada Nuovo che nel suo libro spiega “I valori che ogni donna o uomo che sia, sceglie per migliorare la propria vita. Chi e Cosa vuoi essere” e raccoglie foto di diversi dipinti realizzati dalla stessa autrice.

Suggestiva la location che si potrà visitare grazie ai suoi operatoridel settore.

Leonarda Nada Nuovo, conosciuta come Nada Nuovo Haute Couture, nasce nel 1971 a Canosa e dopo gli studi di ragioneria viene attratta dal mondo dell’alta moda iscrivendosi presso l’Accademia Moda e Costume di Milano e non solo e frequentando Parigi.

Artista poliedrica che dopo gli studi universitari crea il brand “Nada Nuovo” unico nel suo genere e realizza artigianalmente isuoi pezzi per i suoi clienti.

Filosofia aziendale di Nada sono stile, eleganza, unicità, gusto, originalità nei dettagli con la voglia di moda Parigina e la genialita’ Italiana.

Tanti  i premi ricevuti in Italia e all’estero e la gioia di riceverne ultimamente uno nella propria città la “DEA EBE”.

Eccellenza Piemontese, sfila i suoi abiti sulle passerelle Materane, italiane ed estere con successo di giudizi, pubblico e stampa.

Artista sempre alla ricerca del bello in ogni sua creazione che va’ dagli abiti di alta moda artigianali, ai quadri, ai libri.

Impegno e passione nel suo lavoro, adottata dalla città di Alessandria, non dimentica mai la sua amata Puglia.

Frankavilla al Lido Paradiso di Castellaneta Marina

Questa sera, sabato 17 agosto, a chiudere la settimana più calda dell’estate al Lido Paradiso di Castellaneta ci sarà il “3d Events summer tour”, evento itinerante che porta in giro alcuni artisti locali, tra cui il cantautore di origine mottolese Frankavilla, che dopo una sosta, è tornato alla ribalta nel 2019 con i brani “Vivo così” e “Un pianeta che non c’è”.

 

“Dopo una pausa di quasi dieci anni – ha affermato Frankavilla – ho avuto la fortuna di essere nuovamente supportato dalla Beat Sound, nella persona di Beppe Stanco. Grazie a lui ho prima prodotto una cover di Edoardo Bennato e dopo poco un inedito “Vivo così”, per il quale abbiamo girato anche un videoclip ad Amsterdam e con cui ho dato il via alla ‘Partita del Cuore’ svoltasi allo stadio Marassi di Genova lo scorso maggio e preso parte come ospite al ‘Premio Lunezia 2018’ al teatro Civico di La Spezia, subito dopo la premiazione di Gianna Nannini”.
Raffaele Francavilla, nome anagrafico dell’artista, si è avvicinato alla musica in tenera età grazie alla passione della sua famiglia, sia di suo padre, un vigile urbano con la passione per il canto, che di suo zio, talentuoso cantautore scomparso proprio durante il festival di Castrocaro. Dopo numerosi live in giro per la penisola, ha preso parte a varie manifestazioni musicali. Nel 2005 ha partecipato al “Festival di San Marino”, ottenendone la vittoria. Questo successo gli ha permesso di partecipare al “Tim Tour”, manifestazione itinerante sponsorizzata dalla compagnia telefonica, nella quale si classifica al terzo posto, tra i numerosi artisti emergenti in gara. A questa, successivamente, ha fatto seguito la partecipazione al “Coca Cola Live” su MTV. Nel suo percorso artistico ha avuto modo di collaborare anche con importanti nomi della musica italiana. Tra queste esperienze, nel 2010 si è esibito al Teatro Palace Traiano di Roma, per il Joy Music Live, con il Maestro Beppe Vessicchio.
Con lui sul palco si alterneranno Donato Pugliese, Claudio Pugliese, Leo Persuader e i ragazzi della Sud Foundation Krù.

Lido Paradiso – Lungomare Eroi del mare – Castellaneta marina (Ta)
Infotel: 3917739436
Apertura: 21:30

Festival Opera de Mari: “I Capuleti e i Montecchi” in scena ad Acquaviva delle Fonti

“Io giuro il mio amore sulla luna”. “Non giurare sulla luna, questa incostante che muta di faccia ogni mese, nel suo rotondo andare”. Oscura e romantica, lontana eppure così presente con la sua influenza nella quotidianità di tutti gli uomini e le donne, William Shakespeare scelse di legare l’amore contrastato e ostacolato tra Romeo e Giulietta alla Luna, che a distanza di 50 anni dallo sbarco, resta ancora misteriosa e affascinante.

Sotto lo sguardo di quella stessa Luna, il 25 agosto alle 21 nel Cortile di Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti, la celebre coppia di innamorati veronesi, già protagonisti della novella IX di Matteo Bandello del 1554, tornano ad amarsi nell’Opera “I CAPULETI E I MONTECCHI” di Vincenzo Bellini, allestita dal Festival Opera de Mari per la seconda edizione del Progetto “Cuore di Banda”, quest’anno intitolato “Viaggio dal ‘700 all’immaginario, musica e cospirazione” e dedicato prevalentemente, ma non solo, alla musica tra gli storici complessi bandistici della Terra di Bari nei Comuni di Acquaviva delle Fonti, Turi e Sammichele di Bari, legati tra loro da una tradizione musicale del genere conosciuta in tutto il mondo.

Opera che ebbe una gestazione a dir poco problematica per il Bellini, ma di singolare bellezza, dove si alternano momenti di incantata poesia e concitata drammaticità. Nonostante sia stata una tra le opere più rappresentate in Italia e in Europa nel corso dell’Ottocento, spesso presente nella programmazione dei teatri più importanti di tutto il mondo nel secolo scorso e fino ai giorni nostri, i suoi allestimenti in Puglia sono eventi sporadici e occasionali. A sei anni dalla sua fondazione, in quest’esordio con l’Opera Lirica, ancora una volta il Festival Opera de Mari con “I CAPULETI E I MONTECCHI” regala al pubblico, per il nuovo progetto dell’Associazione MUSInCanto “I love Opera”, una produzione unica e di raro ascolto.

 

Per informazioni e prenotazione posti:
Festival Opera de Mari
+39 388 93 80260
www.festivaloperademari.it

Info Point Turistico
piazza Maria Santissima di Costantinopoli, 16
Acquaviva delle Fonti
+39 392 33 69 394

Cast
MARGHERITA ROTONDI Romeo Montecchi
NATALIZIA CARONE Giulietta Capuleti
ANTONIO STRAGAPEDE Capellio Capuleti
DARIO SEBASTIANO POMETTI Tebaldo
GRAZIANO DE PACE Lorenzo

GIUSEPPE BINI Direttore
LUIGI TRAVAGLIO Regia e luci

Orchestra Festival Opera de Mari
Coro Lirico BitontOpera Festival – GIUSEPPE MAIORANO M° del coro

Studenti Liceo Musicale “Don L. Milani” Banda musicale
ANTONIO MINELLI Narratore
GIADA FERRULLI e ROBERTO COPPOLA Ballerini e coreografie danza

Direzione Artistica e Musicale dell’evento a cura del M° GIUSEPPE BINI.

 

MACboat, domani il video mapping per la presentazione ufficiale del murales realizzato da Pietro Di Terlizzi e Raffaele Fiorella

Appuntamento alle 21.30 presso la darsena di nord-ovest per la suggestiva illustrazione dell’opera eseguita dai due insigni artisti del territorio, che già notevole apprezzamento ha destato tra cittadini biscegliesi e turisti. Il video mapping è realizzato da Alessandro Vangi e dallo stesso Fiorella.

Un suggestivo video mapping per scoprire gradualmente ed illustrare nel dettaglio le caratteristiche del murales ultimato da pochi giorni sulla facciata del rione Salnitro prospiciente la darsena di nord ovest (Via la Spiaggia). Ecco come i responsabili della sezione arte del festival MACboat 2019 intendono presentare ufficialmente domani, domenica 18 agosto (ore 21,30) l’opera che notevole apprezzamento e curiosità ha già suscitato tra i cittadini biscegliesi ed i turisti, inclusi i tanti diportisti ed amanti del mare entrati nel porto di Bisceglie con le proprie imbarcazioni.

Il murales di circa 110 metri quadrati è stato realizzato da due insigni artisti del territorio appartenenti all’Accademia delle Belle Arti di Foggia: il direttore dell’accademia stessa Pietro Di Terlizzi (biscegliese, coordinatore del segmento artistico del MACboat assieme a Federica Claudia Soldani) ed il professor Raffaele Fiorella, barlettano. Entrambi, fin dal mese di maggio, hanno condiviso e partecipato in modo entusiasta a tale progetto prefiggendosi di regalare una nuova immagine al waterfront della darsena di nord ovest.

Il murales si aggiunge alle performance degli artisti di strada che hanno abbellito tutte le strutture in legno della darsena centrale del porto turistico di Bisceglie – marina resort. Attraverso la tecnica del video mapping, realizzata dall’artista Alessandro Vangi con il supporto dello stesso Raffaele Fiorella, saranno proiettate luci e video sulla superficie del murales, così da ottenere un effetto artistico di grande impatto associato ad alcuni movimenti inusuali sul murales.

“Si tratta di un progetto artistico pilota che ha avuto l’obiettivo principale di convogliare l’interesse della cittadinanza e degli amministratori – afferma il presidente di Bisceglie Approdi, Antonello Soldani – . Dopo cinquanta anni, infatti, tutti possono ammirare quella parte del waterfront in modo certamente più piacevole. Il murales ha già riscosso grande interesse. Forti di questo consenso pensiamo e ci proiettiamo a nuove iniziative per il MACboat 2020, nella cui sezione arte potrebbe essere ospitato un grande opening di artisti di strada che, sulla scia di quanto già fatto, andrebbero a complete rare l’intera facciata della “muraglia Salnitro”, ma anche la parte di accesso al porto turistico – marina resort di via della Repubblica”.

I grandi del jazz a Palazzo delle Arti Beltrani a Trani

Continua il Secondo tempo della rassegna musicale di successo con grandi nomi del jazz per il Festival “Jazz a Corte” a Palazzo delle Arti Belrani, che allieterà Trani (BT) per tutta l’estate sino a fine settembre con altre formazioni strepitose per jazzofili e appassionati di ottima musica.

Domenica 18 agosto dalle ore 20,30 un altro trio di grande spessore, capeggiato da Nico Morelli al pianoforte, con Camillo Pace al contrabbasso e Mimmo Campanale alla batteria.

 

Il cartellone di livello, con il patrocinio del comune di Trani, è stato pensato dal direttore artistico Ilario De Marinis come prosecuzione naturale, in una sede di prestigio quale Palazzo Beltrani, dell’attività di divulgazione del jazz e dello swing intrapresa durante il periodo invernale dal Dino Risi Jazz Corner di Trani.

Domenica delizierà il pubblico il Nico Morelli Italian trioMemorabile l’omaggio di Nico Morelli per piano solo a Davide Santorsola durante il Bisceglie jazz Festival nel 2017, domenica il jazzista si esibirà in trio proprio nella corte dedicata al compianto musicista tranese a Palazzo Beltrani.

Nico Morelli, tarantino, è uno tra i migliori jazzman della sua generazionePianista molto ricercato dai musicisti più rinomati della scena internazionale per il virtuosismo e la sensibilità del suo suono, si esibisce regolarmente nei grandi club francesi e nei festival in Francia e all’estero. Fedele alle sue origini e al Jazz Air Trio che ha creato nel 1997, ritorna spesso in Italia.

Ha suonato nel corso della sua carriera con Steve Lacy e Glenn Ferris, Flavio Boltro, Enrico Rava, Paolo Fresu, Marc Johnson, Roberto Gatto, Bruno Tommaso, Roberto Ottaviano, Bob Mover, Sylvain Beuf, André Ceccarelli e tanti altri. Compositore ispirato e talentuoso, la sua ricerca musicale è centrata sulla fusione del jazz alla quale si miscelano le sonorità e le melodie classiche dell’inizio del XX secolo. Ispirate alle opere di Ravel, Debussy, Fauré, Albeniz ma anche di Bach, le sue composizioni si caratterizzano per una ritmica propria al Jazz “Bianco”, nella linea di Bill Evans, conun equilibrio ritmico e una ricerca di timbro sonoro che gli è proprioÈ invece nell’aspetto improvvisativo che il pianista si accosta al suono dei pianisti neri americani. Nico Morelli è inoltre l’erede della tradizione musicale italiana per la quale l’attaccamento all’armonia e alla melodia è preponderante. Artista dai molti talenti, ci conduce in un universo dove si mescolano lirismo classico, improvvisazione, jazz virtuoso e originalità.

Trani attende con trepidazione colui che si è esibito nei principali jazz-club europei ed è stato definito spesso dalla stampa come “il pianista più promettente del jazz italiano”.

Luci, suoni, sensi sublimati dall’atmosfera elegante e sospesa sulle ali dell’arte propria di “Jazz a corte”. Una città straordinaria, un palazzo nobiliare, contenitore culturale a tutto tondo, una corte en plein air di rara atmosfera, un festival jazz tra i più importanti in Puglia per ospiti di prestigio nazionale e internazionale e degustazioni di qualità. Tutti gli appuntamenti della rassegna sono, infatti, accompagnati da piacevoli momenti di convivialità con degustazioni di prelibatezze pugliesi, sapientemente innaffiate da vitigni autoctoni.

Con il ticket del concerto (15 euro intero, 10 euro ridotto over 65 e associati) sarà possibile visitare nella stessa giornata tutte le collezioni del Palazzo delle Arti Beltrani, comprese la mostra IMAGINARIUM dei Fratelli Forman, unica in Italia, e la Pinacoteca Ivo Scaringi con visite guidate in italiano e inglese tutti i giorni ore 11, ore 17 e ore 19.

Inizio ore 20,30. Info & prenotazioni: 0883500044

Palazzo delle Arti Beltrani, Centro Culturale polifunzionale, via Beltrani 51- Trani (BT).

“CINEinCITTÀ: l’infanzia ritrovata”. La magia del cinema in piazza

Il 22, 23 e 24 agosto alle ore 20.30.

Il tema di questa prima edizione è l’infanzia, perché cinema e ricordi/sogni di questo periodo della nostra vita hanno un profondo legame. Sono visioni che mettono in scena l’età in cui, come su un set, tutto ci sembra possibile, in modo da emozionare grandi e piccini. Si tratta di premiate opere d’autore, classici restaurati e film di recente produzione ma raramente distribuiti nelle sale italiane e ora nella nostra città.
La selezione è in collaborazione con la prestigiosa Cineteca di Bologna.

Programma:

giovedì 22 agosto
Piazza delle Erbe
𝘼𝙈𝘼𝙍𝘾𝙊𝙍𝘿 di Federico Fellini
Italia-Francia-1974 (127min.)
OSPITI: Ferruccio Castronuovo, Pippo Mezzapesa, Sara Mastrodomenico.

venerdì 23 agosto
Ipogeo della Chiesa Madonna delle Rose
𝙄𝙇 𝘽𝘼𝙈𝘽𝙄𝙉𝙊 𝘾𝙃𝙀 𝙎𝘾𝙊𝙋𝙍𝙄̀ 𝙄𝙇 𝙈𝙊𝙉𝘿𝙊 di Alê Abreu
Brasile-2013 (80min.)
OSPITI: Adolfo Di Molfetta, Gianfranco Bonadies, Adriana D’Alano.

sabato 24 agosto
Piazza Paradiso
𝙇’𝙐𝙊𝙈𝙊 𝘾𝙃𝙀 𝙑𝙀𝙍𝙍𝘼̀ di Giorgio Diritti
Italia-2009 (117min.)
OSPITI: Claudio Casadio, Antongiulio Mancino.

Gli appuntamenti sono a ingresso libero. INFORMAZIONI 3921638782

www.cittadellartisti.it

“Metamorfosi” di Enrico Lo Verso, questa sera a Molfetta

Questa sera alle ore 21.00 presso l’Anfiteatro di Ponente a Molfetta.

Lo spettacolo sceglie la musica come compagna di viaggio. “Un’idea di spettacolo nata dal desiderio di coniugare al racconto altre forme artistiche ed espressive, per tessere una narrazione multidisciplinare di un viaggio fantastico, in uno dei più interessanti capolavori della letteratura”, spiega la regista Alessandra Pizzi.

La recitazione di Enrico Lo Verso è accompagnata dal pianoforte di Mirko Signorile e guida il pubblico in un viaggio senza tempo tra miti e leggende, attraversa l’Olimpo e svela vizi e virtù degli dèi. Come un moderno Ovidio, l’attore traccia la narrazione e rievoca storie divenute parte dell’immaginario collettivo: l’amore di Apollo e Dafne, il viaggio impervio di Dedalo e Icaro, la bellezza incontenibile di Narciso. Le traduzioni dei testi, esclusive per lo spettacolo, sono a cura del prof. Nicola Pice. Tutto nell’allestimento tenta di rendere il mito popolare, avvicinandolo quanto più possibile alla sua primaria funzione, quella di “spiegare” agli uomini le verità imponderabili.

Lo spettacolo vede protagonista Enrico Lo Verso, per la regia di Alessandra Pizzi. Organizzatore della serata Ergo Sum.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Fondazione DCL, venerdì 16 agosto “Note di mezza estate” con l’orchestra Fa Mi Fa Re

Il concerto dell’orchestra diretta da Domenico De Musso, inserito nel cartellone dell’estate biscegliese, si terrà al Teatro Mediterraneo con inizio alle 21. La serata sarà arricchita dalle performance della New Dance Academy e dagli intermezzi della CampagniAurea. Madrina della serata la nota attrice Sarah Maestri.

L’incantevole location del Teatro Mediterraneo farà da cornice venerdì 16 agosto, con inizio alle 21, al concerto “Note di mezza estate”, promosso e organizzato dalla Fondazione DCL (Donare – Condividere – Liberare) con il patrocinio del Comune di Bisceglie. L’evento sarà imperniato sull’esibizione dell’orchestra “Fa Mi Fa Re” diretta dal giovane maestro Domenico Musso (laureando in tromba presso il Conservatorio di Bari), con il coordinamento di Carmelo Calenduccia: composta da 40 elementi, quasi tutti biscegliesi, l’orchestra eseguirà celebri brani pop italiani ed internazionali senza disdegnare alcune parentesi del repertorio più classico.

La serata sarà arricchita dagli intermezzi della CompagniAurea Teatro del maestro Francesco Sinigaglia (con i monologhi delle allieve Ilaria Di Benedetto, Arianna Lamantea e Sabrina Papagni), oltre alle performance delle ballerine della New Dance Academy dirette dalla coreografa Yole De Feudis.

Ospite d’onore dell’evento sarà l’attrice Sarah Maestri, nota al grande pubblico per aver recitato nel film “Notte prima degli esami” e nella popolare soap “Cento Vetrine”, molto impegnata in ambito sociale (è membro del comitato strategico del fondo a contrasto della povertà educativa minorile in rappresentanza del Miur). La serata sarà condotta dal giornalista Mino Dell’Orco.

“Dare impulso e sostenere l’impegno, la creatività ed il talento dei più giovani è da sempre uno degli obiettivi della Fondazione DCL – sottolinea la presidente Lucia Di Ceglie – . L’auspicio è di poter riproporre annualmente questo appuntamento all’interno dell’estate biscegliese”.

A Molfetta mare senza barriere

Per molti sarà una esperienza unica. Sabato 17 agosto e sabato 24 agosto Poseidon Blu Team – Scuola Sub Molfetta con il supporto della didattica H.S.A. Handicapped Scuba Association organizza, in località Prima Cala, dalle 9 alle 16, due giornate dedicate alle persone portatrici di disabilità che avranno la possibilità di sperimentare, sotto costa, attività di snorkeling e respirazione con il gruppo ara, nuoto e mmersioni. Il tutto in piena scurezza.

Alle attività potranno partecipare non vedenti, non udenti, paraplegici e tetraplegici, persone con arti amputati.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Sermolfetta, già presente con i mezzi e le dotazioni adatte al trasporto di persone disabili, fornite dal Comune, e della Capitaneria di porto. Si avvale del patrocinio del Comune di Molfetta, assessorato all’ambiente.

«Questa manifestazione, che prevede due date per il mese di agosto, è tesa a far vivere una giornata diversa e lontana dalle barriere architettoniche e consentirà alle persone che vorranno aderirvi – puntualizzano i vertici di Poseidon – di lasciare la sedia a rotelle. Sorretti dalla forza di Archimede e con il supporto di personale qualificato, potranno divertirsi e provare nuove esperienze».

Le attività si svolgeranno sempre sotto il controllo vigile ed attento degli istruttori.

Per una migliore gestione delle attività è preferibile prenotare ai numeri 349 7126032 (Riccardo) e 333 5047056 (Matteo).

Watch Dragon ball super