News

giugno 2018

Frida Kahlo in Masseria: il nuovo spettacolo En Plein Air di Maria Elena Germinario (produzione Marluna Teatro) a Polignano, 15 giugno

 Arrivata quasi alla fine della sua vita, Frida raccoglie le sue ultime monete d’oro: cerca di ricomporre la sua identità frantumata, riattraversando vividi ricordi del passato, che talvolta si fanno “presente”, dà loro un suono, non più quello del surreale colore dei suoi quadri, ma quello della sua voce. Cerca di ricordare per confermare la propria esistenza, per riconoscersi in uno specchio, ripensarsi nel passato per consolidare la realtà del suo presente e potersi così librare “in volo”. Effe. Luna. Frammenti Di Frida. nasce dall’esigenza di raccontare un viaggio, quello che, dalle carte private di Frida, parte, riprende e mette in luce i ricordi più intimi e nascosti, lontani dall’immagine che la famosa pittrice messicana voleva dare di sé agli altri e al suo pubblico: l’amica immaginaria, i genitori, l’amore per Diego Rivera, il suo rapporto con la pittura, l’incidente che ha cambiato la sua esistenza, i viaggi all’estero e il suo voler ritornare in Messico, per affondare le sue radici, i suoi piedi, e rendere concreta la sua esistenza. Frida riconosce la bellezza della sua terra e si aggrappa ai suoi valori, come a quelli del comunismo, mentre il suo corpo fragile va a pezzi.

Effe. Luna. Frammenti di Frida, scritto e interpretato da Maria Elena Germinario, in scena venerdì 15 giugno per la rassegna En Plein Air, organizzata dall’Associazione culturale Bachi da Setola, presso la Masseria Giangrande a Polignano a Mare (Ba), è uno spettacolo/tentativo di ricomporre, in un unico mosaico, i “frammenti della vita dell’artista” meno conosciuti, come lei stessa li ricordava nel diario o nelle lettere ad amici, amanti o familiari, dove alla parola costantemente si alternano musica e colore. È un lavoro, di cui Maria Elena Germinario firma anche la regia, che porta a scoprire e rivelare la profonda forza con cui Frida ha sopportato tanta sofferenza, sempre a testa alta e “schiena dritta”.

Alla fine della pièce presso la masseria Giangrande a Polignano a Mare anche una apericena a tema, un omaggio alla cucina messicana e a Frida. Per INFO e prenotazioni: 338/2191221, 328/9589982, 349/5982047

 

Produzione Marluna Teatro

Di e con Maria Elena Germinario

Regìa: Maria Elena Germinario

Assistente alla regia: Licia Lanera

Direzione tecnica: Vincenza Carbonara, Gianluigi Carbonara

Scenografia e disegno luci: Gianluigi Carbonara

Costumi Daniela Tinelli

Montaggio: Roberto Tafuro

Organizzazione: Vincenza Carbonara

 

“La rivoluzione è l’armonia della forma e del colore e tutto esiste, e si muove, sotto una sola legge: la vita. Nessuno è separato da nessuno – Nessuno lotta per se stesso. Tutto è tutto e uno. L’angoscia e il dolore. Il piacere e la morte non sono nient’altro che un processo per esistere…”

(dal Diario di Frida Kahlo)

La Puglia, un brand da esportazione anche a Londra. REXPO 2018, un successo annunciato con lo chef Felice Sgarra

In principio fu il Made in Italy, ora è la declinazione Made in Puglia a riscuotere successo all’estero. Ormai vero e proprio brand da esportazionela Puglia e i suoi straordinari prodotti enogastronomici vengono molto apprezzati anche oltre i confini italici. I numeri sull’export pugliese, che cresce a ritmi sostenuti, fanno ben sperare.La Puglia è la seconda esportatrice del sud Italia, con un incremento di quasi il 9 % (ultimo rapporto export pubblicato da SACE, Servizi Assicurativi del Commercio Estero, dati riferiti al 2017). Sono prodotti agricoli e quelli del settore food &beverage iprodotti pugliesi maggiormente esportati, a seguire mezzi di trasporto, farmaceutica e meccanica strumentale. Tra i principali mercati di sbocco dei prodotti pugliesi vi sono Stati Uniti, Germania, Svizzera, Francia, Spagna e Regno Unito.Se l’export nazionale ha un tasso di crescita medio annuo pari al 4%, non è da meno quello della nostra regione che incide del 2% sulle esportazioni nazionali. E il futuro è in accelerazione.

Bene ha fatto quindi la Gio Group di Barletta ad intercettare questo alto gradimento realizzando“Rexpo 2018, La Puglia a Londra”. Un incontro reale tra alcune aziende di eccellenza pugliesi, selezionate dalla stessa Gio Group, con operatori commerciali, buyers, fornitori internazionali, chefdi alto profilo e giornalisti qualificati, invitati dalgrande GruppoD&D London, leader nella ristorazione di lusso, con 30 ristoranti in tutto il mondo, 19 solo nella capitale del Regno Unito.

Proprio in questi giorni per le 5 aziende partecipanti a REXPO: Fiore di Puglia di Corato (l’azienda leader nella produzione di taralli), Azienda Agricola Di Tria di Minervino Murge (un laboratorio del gusto che si occupa della trasformazione di prodotti naturali), il Caseificio Perinadi Barletta (che contempla ogni bontà dell’arte casearia), SinisiSrldi Andria (azienda che dal 1950 produce, trasforma, confeziona e commercializza sul territorio nazionale ed estero olive, frutta secca, cereali, legumi, snack, confetti), Dono dorato dell’Azienda Agricola Terra D’Oro di Trinitapoli(olio EVO della pregiata varietà coratina) si stanno concretizzando i contratti con i fornitori esteri, esattamenteil fine ultimo dell’appuntamento col gusto di metà maggio svoltosi nel complesso Royal Exchange Grand Cafè &Sauterellenella city inglese.Obiettivo centrato, dunque! La Puglia vince a Londra in un palcoscenico d’eccezione.Una vetrina internazionale in grado di promuovere le straordinarie potenzialità dei nostri prodotti.

E proprio le aziende partecipanti sono state le più soddisfatte per l’organizzazione e per la formula utilizzata. La due giorni dedicata alle prelibatezze pugliesiinfatti è stata ben strutturata grazie all’intuizione di Giovina Cristallo e Angelo Lamacchia, rispettivamente direttrice commerciale della Gio Group ed editore e Ceo del magazine Oltre. Una giornata dedicata alla promozione delle eccellenze gastronomiche e ad incontrione to one, e l’altra culminante in una cena firmata da uno chef di alto profilo, la stella Michelin Felice Sgarra.

“Un esito che dà un vigoroso apporto di risorse a un settore sempre più strategico per la nostra regione in un’ottica internazionale” – così l’editore e CEO del magazine Oltre Angelo Lamacchia “Siamo entusiasti come Gio Group di aver potuto connettere i produttori pugliesi d’eccellenza con il mercato londinese e internazionale. Un’occasione unica per siglare accordi commerciali con fornitori e chef, allo scopo non solo di commercializzare realmente i prodotti, ma anche per farli inserire nei futuri menù degli stessi cuochi presenti all’evento di Londra.Ringrazio la nostra agenzia di comunicazione con tutta la sua struttura tecnica per aver sostenuto e accompagnato le aziende partecipanti in questo importante risultato”.Gli fa eco Giovina Cristallo, direttrice commerciale della agenzia di comunicazione Gio Group: “Auspichiamo di continuare le nostre attività all’estero. Abbiamo già delle proposte valide per gli Stati Uniti, Svizzera e Russia. L’entusiasmo di Londra ci ha rinsaldato nella convinzioneche stiamo operando bene per la promozione delle nostre risorse di eccellenza, operazione che già facciamo da 6 anni con il magazine Oltre, eccellenze italiane”.

Ottimo anche il feedback a caldo di Stefano Leone – Executive Head Chef Royal Exchange: “siamo entrati in contatto con Gianni Riontino, marketing and event coordinator,che ci ha fatto conoscere la Gio Group, io già conoscevo il magazine Oltre che dà molto spazio alle eccellenze pugliesi, così siamo riusciti a trovare questo bellissimo accordo per questo appuntamento”.Colpita la manager del ristorante Olga Gay – Operations Manager Royal Exchange: “Penso che l’uso dei prodotti della Puglia possa valorizzare il menu deinostri ristoranti. Specialmente qui alla Royal Exchange ci piace usare prodotti freschi e, considerando quello che ho assaporato nella cena firmata da Felice Sgarra, penso che voi abbiate dei prodotti molto validiche possano aggiungere molto sapore a quello che abbiamo già nel nostro menù.La gente ormai è molto più consapevole dei prodotti freschi e di qualità. E va sempre più alla ricerca di prodotti interessanti”.

Soddisfazione pienainfine per Felice Sgarra. “Questo è l’anno del cibo-commenta lo chef stellato-il cibo genera un immaginario potentissimo che aiuta i Paesi ad entrare nel panorama mentale dei consumatori di tutto il mondo.Per questo ho accettato la proposta di Giovina Cristallo a partecipare a Rexpo 2018 in qualità di ambasciatore di Puglia.La ringrazio per avermi fatto interagire con aziende di qualità. Ho interpretato e utilizzato i loro prodotti per un menu d’eccezione, in una città che conosco bene, Londra. Una collaborazione così ben strutturata tra organizzazione e operatori del settore non poteva che risultare vincente. La testimonianza che quando si propone la qualità il risultato è eccellente. Tutte le aziende oggi hanno la problematica della commercializzazione. Far conoscere i propri prodotti grazie a professionisti, gli chef, che portanosul tavolo il prodotto e lo rendono nobile, dall’osteria al grande ristorante, è importante. Così come è importante avere le giuste cooperazioni, i giusti feedback.

All’estero oggi vince il Made in Italy, il made in Puglia diqualità, –continua Sgarra – noi chef che facciamo da testimonialper piccole e grandi aziende portiamo la qualità nel piatto, generiamo una emozione, la stessa che traina tutto un territorio, in questo caso la Puglia.Anche i ragazzi della cucina del Sauterellerestaurant, dove si è svolta la cena,erano entusiasti e continuavano a ripetermi la parola “amazing” (sorprendente), perché sostenevano che questo equilibrio tra profumi e gusti non sempre viene fuori in maniera così genuina. Io senza territorio non sarei nulla”.

Il menu firmato Sgarra è statoun omaggio al territorio pugliese, un viaggio affascinante lungo la nostra regione a partire dall’aperitivo sino al dolce.5 i finger food che hanno fatto da starter: la focaccina di grano arso, le foglie di borragine in tempura con giuncata e crema di limone, lampascioni piccanti con estratto di cime di rapa con sopra ceci tostati. E poi il “pane e olio”, un’oliva disidratata reidratata con EVO e una sifonata di pane.

Tutto eccellente, dall’antipasto con la tartare di scampi su lenticchie rosse, limone, brodo di cicoria selvatica e zenzero al primo con le orecchiette di grano arso con crema di olive dolci, burrata di Andria, sifonata di asparagi e taralli sbriciolati.Passando per il secondo con l’ombrina con ceci neri della Murgia e fiore di zucchina ripieno di fungo cardoncello al gin e gel d’arancia, sino al dolce, un piatto destrutturato, “ricordo di cassata”, gelato di olio extra vergine di oliva, crema di ricotta fresca, sbriciolata di mandorla pralinata e cotto di fichi.

Alla kermesse era presente anche una ricca platea di giornalisti inglesi entusiasti dell’evento enogastronomico e della cena di altissimo livello.

Un evento a molte voci per tracciare l’equazione perfetta fra ottimo cibo, ospitalità d’eccellenza, commercializzazione effettiva di prodotti di qualità, di cui la Puglia è ricca. Rexpo 2018,un obiettivo centrato con successo.

6 giugno. Il Comune di Molfetta al PA Social Day 2018

Ci sarà anche Molfetta, tra le Best practice di Comuncazione pubblica via web del Pa Social Day che si terrà il 6 giugno, nella Sala Consiglio della Città Metropolitana  dalle ore 10.  Il “PA Social Day”, voluto dall’associazione nazionale PA Social è dedicato alla comunicazione via web, social network e chat e si svolge contemporaneamente in 17 città italiane: Ancona, Bari Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Perugia, Pescara, Roma, Torino e Trieste.

In ogni città viene affrontato e approfondito un tema specifico legato alla nuova comunicazione: servizi pubblici e gestione delle emergenze, cultura del digitale, marketing territoriale, nuova organizzazione e profili professionali, cultura, musei e spettacolo, intelligenza artificiale e chatbot, ambiente, chat, community e comunità, fondi europei, sanità, fake news, servizi digitali, open data e partecipazione, web reputation, nuovi linguaggi, telepresenza.

L’appuntamento di Bari sarà dedicato ai Servizi Digitali ed è organizzato da: Comune di Bari, Città Metropolitana di Bari , Consiglio Regionale della Puglia, Ecosistema Camerale, Matera2019 e Pugliapromozione.

Per il Comune di Molfetta interverranno: Ottavio Balducci Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Molfetta e Damiano Minervini Presidente Innotec, che illustreranno il funzionamento di Adamo,  l’orologio salvavita dei soggetti fragili.  Si tratta di un servizio di telesoccorso e di telemonitoraggio evoluto al fine di supportare i soggetti fragili nella loro attività socio-assistenziale.

Le funzionalità di telesoccorso e di telemonitoraggio vengono assicurate da un unico dispositivo integrato, indossabile, realizzato all’interno di un orologio di design, in grado di accompagnare in ogni momento della giornata il soggetto monitorato mediante una serie di parametri fisici ed ambientali. Le funzionalità di tele-monitoraggio evolute sono espletate dall’orologio e dalla stazione base, che, operando in modo congiunto sono in grado di fornire un insieme di allarmi e segnalazioni per gestire le diverse situazioni di potenziale pericolo presso l’abitazione dell’assistito.

Alle Best Practice di Molfetta, seguiranno le relazioni di:  Antonio Cantatore, Dirigente Ripartizione Innovazione tecnologica del Comune di Bari, Valerio Summo della Ripartizione Innovazione Tecnologica Sistemi Informativi e TLC del Comune di Bari, Riccardo Sanna, Dirigente Sezione Informatica e Tecnica del Consiglio Regionale della Puglia, Gen. Michele Palumbo, Comandante della Polizia Locale di Bari, Francesca Sanesi, Vice Presidente Ecosistema Camerale di Taranto, Michele Silletti, Consigliere Ecosistema Camerale – Taranto, Raffaella Pontrandolfi , responsabile comunicazione digitale  Fondazione Matera-Basilicata 2019, Annamaria Monterisi,Responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione Arti Puglia; chiudono il ciclo degli interventi Carlo Caroppo e Bianca Bronzino Social Media e Web Project Manager di Pugliapromozione.

L’evento gratuito è aperto al pubblico ed è accreditato all’ordine dei giornalisti di Puglia per l’acquisizione di 3 crediti formativi previa iscrizione alla piattaforma Sigef.

MOLFETTA. Concorso Mezzina 2018. IL SUCESSO DELLA VESPUCCI NELLA SEZIONE FOTOGRAFIA


Sabato mattina 26 Maggi 2018, premiazione alla 9 Edizione del Concorso “Angelo Alfonso Mezzina” la classe 4A del Settore Moda del “A.Vespucci” di Molfetta si è classificata al 3 posto  nella  Categoria Standard- Sezione Fotografia.

Il senso del nostro lavoro… Dopo aver visto il video di Benigni sulla felicità, abbiamo cominciato a pensare ad una parola o ad una frase che potesse esprimere quel concetto in ognuno di noi. La felicità per noi è: AMORE, FIGLI, SOGNO, MAMMA, MEMORIA, FAMIGLIA, AMICIZIA, LAVORO, SPERANZA, ARTE, MUSICA, PASSIONE, FEDE, FIDUCIA, ANIMALI, SORRISO, UNIONE, SOLIDARIETA’, FOLLIA, LIBERTA’, VITA, PROGETTI, FUTURO, DEDIZIONE, ALTRUISMO… Abbiamo individuato tra queste una serie di parole e le abbiamo associate ad un colore che potesse rafforzare il senso della parola. La felicità per noi non è un dipinto, non è un foglio bianco su cui scrivere, per noi che facciamo moda, è una parte del nostro corpo. L’idea era superare ogni limite personale e fisico di ognuno di noi, dando ad ognuno la possibilità di scrivere sul corpo dell’altro facendolo parlare e permettendogli così di esprimere la nostra idea di felicità. Per noi la felicità è un corpo che può esprimersi liberamente nella relazione con gli altri e con se stesso. Questa per noi non è una foto, è una parte di noi dentro e fuori; è l’espressione della “materia” che prende corpo in una parola; è una performance durata una settimana fatta di prove, di equilibri, di spazi da riempire con i nostri corpi e da riempire con le nostre parole. Volevamo fissare in questa immagine una parte di noi, o meglio, quello che per ognuno di noi è la felicità. 

Un Brave a noi tutte che come classe ancora una volta con la vittoria a questo concorso abbiamo  espresso l’idea di gruppo, un ringraziamento alle prof. sse Maria Rosaria de Pinto e Rosa Anna Porta per averci accompagnate in questa bella performance ed un grazie speciale va al ph Gianni Visaggio per aver curato la realizzazione dell’immagine -, scrive Daniela Gadaleta, portavoce della 4 Moda del Vespucci.

“Piano&Friends”. Un’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del comune di Molfetta


Sabato 16 giugno a Molfetta, un’iniziativa imperdibile e inedita.

Quattro luoghi della città si trasformeranno in un’inedita sala concerti.
UN’ INIZIATIVA DELL’ASSESSORATO ALLA CULTURA COMUNE DI MOLFETTA.
ASSESSORE Sara Allegretta
SINDACO Tommaso Minervini
IN COLLABORAZIONE CON LEGNI PREGIATIOre 17:00 – Chiesa di San Bernardino
IL RECITAL CLASSICO
Spazio Young
Si esibiranno giovani promesse molfettesi e affermati pianisti in ambito nazionale e internazionale.
Sarà un momento di puro pianoforte con le note dei più importanti autori contemporanei e del passato.
Nella meravigliosa acustica della Chiesa di San Bernardino si alterneranno: Gianluca Palombella, Gaia Minervini,
Aurora De Tullio, Giorgio Trione Bartoli, Carlo Angione, il duo Maharez – Volha, il Daimon Trio.
Ore 19:15 – Auditorium San Filippo Neri
IL PIANOFORTE JAZZ
Mirko Signorile con Associazione MusicaInsieme
Mirko Signorile è un pianista pugliese da anni attivo sulla scena jazz nazionale sia come leader di progetti a suo nome che come accompagnatore. La sua attività di musicista abbraccia anche altre arti come il cinema, il teatro e la danza contemporanea. Ad accompagnare l’apprezzato e poliedrico artista sarà l’Orchestra Giovanile “Gabriella Cipriani”, diretta dal maestro Annalisa Andriani.Ore 21:15 – Chiostro di San Domenico
L’ Orchestra Filarmonica Pugliese-OFP con
Roberto Corlianò
il Concerto per Pianoforte e Orchestra è la massima espressione della fusione dello strumento solista con l’orchestra.
Il pianista di fama internazionale Roberto Corlianò, nella veste di direttore e solista dell’Orchestra Filarmonica Pugliese, interpreterà alcune delle pagine più celebri e famose della musica classica con il Concerto di Mozart K467, overture e fantasie da opere.
Ore 23:15 – Cala Sant’Andrea
ARARAT
Giovannangelo de Gennaro
Le musiche e i racconti per viaggiatori straordinari è un percorso fatto di musiche e parole che si snoda
intorno alle sonorità del pianoforte al quale fanno da contrappunto emozionale strumenti medievali come
la viella, le percussioni orientali, il salmodiare sacro, il canto leggero e la parola affabulante. Racconti musicali di viaggi
esteriori ed interiori si dipanano con eleganza, con ritmo meditativo e contemplativo.
Ingresso libero.

“Oasi San Giacomo”. Il nuovo concept di relax e divertimento

Inaugura questa sera a Molfetta, a partire dalle ore 20.30, “Oasi San Giacomo”.

Un nuovo concept di relax, musica, divertimento, food&beverage in località Cala San Giacomo, a pochi metri dal mare. Parte dai privati l’operazione di riqualificazione di un’area con grandi potenzialità ma, da sempre, lasciata a se stessa, fatta eccezione per interventi spot che non hanno portato a nulla. Nella struttura, alla tradizionale offerta beverage, si aggiunge una singolare offerta food. In pratica gli avventori, oltre a sorseggiare bibite fresche e cocktail sotto le stelle avranno la possibilità di degustare street food (ci saranno i truck dedicati) di ascoltare musica ma anche di ballare (ci saranno serate dedicate), diversi concerti di gruppi musicali già in calendario. La programmazione completa (con un’attenzione particolare anche ai più piccoli) sarà disponibile solo tra qualche giorno. Intanto si parte. Altro piccolo appunto. I titolari di Oasi San Giacomo, con una esperienza pluridecennale nel mondo della musica e dell’entertainment, hanno anche “adottato” una vicina piazzetta. Per saperne di più: “Oasi San Giacomo Molfetta” su facebook.

Il Polo liceale “Fiore – Sylos” primo classificato al concorso regionale “Don Tonino Bello, profeta ed educatore”

Le alunne della 2 B Scienze Umane del Polo Liceale Fiore – Sylos si sono aggiudicate il primo posto al concorso “Don Tonino Bello, profeta ed educatore“ promosso dall’Assessorato all’istruzione della Regione Puglia e dall’Ufficio Scolastico Regionale. Il loro lavoro multimediale dal titolo #lacarezzasalva – tanto breve quanto efficace per contenuti e per la forma – è stato molto apprezzato dalla qualificata giuria e applaudito di cuore dall’illustre parterre dove, tra diverse autorità civili e religiose, sedevano mons. Domenico Cornacchia, vescovo della diocesi di Molfetta, Anna Camalleri, Direttore Generale dell’USR Puglia, Sebastiano Leo, Assessore all’Istruzione e al Diritto allo Studio della Regione Puglia, e Francesca Romana Di Febo, ispettrice USR.

Le ragazze della 2BSU hanno voluto affidare “all’eloquenza dei gesti più che delle parole” le suggestioni provocate dalla lettura del testo di don Tonino Bello. E l’hanno fatto con la freschezza, con la creatività, con l’immediatezza e la spontaneità che caratterizza il loro vissuto e la loro giovanissima età, utilizzando uno stile comunicativo insolito ma eloquente quale il cartoon e, in particolar modo la tecnica del rotoscoping sotto l’attenta regia della dott. Beatrice Mazzone. La ragazza che nel cartoon si muove con lo sguardo rassegnato e il passo incerto è l’enigma dei nostri tempi in cui i giovani sperimentano l’anemia cronica di amore e di carezze autentiche, persino nelle relazioni più intime. Rassegnarsi o prendere il largo? La protagonista sceglie di prendere il largo e scopre che un’altra via esiste, che “insieme” si può risvegliare la speranza e che la carezza – parafrasando Dostoevskij – può salvare il mondo.

La standing ovation che ha accompagnato il momento della premiazione si è fatta ancor più commossa, quando Marianna Leovino, a nome della classe, ha annunciato la decisione di devolvere il premio in denaro a favore del progetto di volontariato che il Liceo sta avviando in Perù. “Perché – ha aggiunto – così avrebbe fatto don Tonino”.

I DIALOGHI DI TRANI. PRESENTAZIONE DELLA RISTAMPA ANASTATICA LA PUGLIA: IMPRESSIONI DI VIAGGIO (1900)


L’Assessorato alle Culture, in collaborazione con le Associazioni La Maria del Porto – I Dialoghi di Trani, Apulier in Berlin, Traninostra, Comitato Dante Alighieri di Trani, Università Santa Sofia, presenta la ristampa anastatica, curata da Traninostra, del volume dello storico dell’arte tedesco Paul Schubring dal titolo LA PUGLIA: IMPRESSIONI DI VIAGGIO (1900). Il testo, tradotto da Giuseppe Petraglione e stampato a Trani nel 1901 dal tipografo-editore Valdemaro Vecchi, è custodito nel fondo Beltrani della Biblioteca comunale ed è stato possibile riprodurlo per gentile autorizzazione dell’Amministrazione. L’idea di ristampare il volume è partita da Gabriella Di Cagno, storica dell’arte dell’Associazione Apulier in Berlin, e da Lucia Perrone Capano, presidente dell’Associazione culturale La Maria del porto, organizzatrice de I dialoghi di Trani, ed è stata subito accolta dall’Associazione Traninostra perché le pagine di Paul Schubring, destinate al pubblico tedesco dell’epoca, sono un’importante testimonianza di interesse per la nostra regione e offrono spunti di riflessione anche ai lettori di oggi.

Valdemaro Vecchi, il tipografo-editore attivo a Trani dal 1880 al 1906, fa sua questa finalità e fra le innumerevoli azioni di valorizzazione della nostra cultura nell’ottobre del 1894, alla conclusione del quinto Congresso della Società Dante Alighieri, svoltosi a Bari, a proprie spese e con un notevole rischio finanziario, pubblica un numero unico di quarantaquattro pagine, riccamente illustrato, dal titolo La Puglia, per offrire una vetrina ai mille volti di una terra ricca di storia e cultura. Egli prosegue nella sua azione di promozione della regione con l’edizione del 1901 del testo di Schubring, le cui impressioni di viaggio sulla Puglia di fine Ottocento non si limitano all’analisi delle bellezze artistiche locali, ma si addentrano anche negli spinosi scenari sociali ed economici dell’epoca.

I primi 10 anni di attività di LSD Magazine


Giugno 2008-giugno 2018. Lsd Magazine compie dieci anni.

LSD, sta per «Last Smart Day», ovvero ultimo giorno intelligente, ultima speranza di una fuga da una cultura ormai completamente omologata, massificata, banalizzata. È una sorta di filosofia di vita che nel 2008 spinse Michele Traversa, direttore responsabile ed editore, a dar vita, quasi per gioco, a «Lsd Magazine», contenitore di uomini ed idee con la passione per il turismo, la gastronomia, la cultura, lo spettacolo, il benessere senza tralasciare tutti gli aspetti legati all’innovazione ed alla tecnologia sempre in continua evoluzione.

Questo desiderio di Michele Traversa di comunicare e di rendersi al servizio della comunità da più di 15 anni in giro per il mondo come giornalista di viaggi prima e come fondatore di LSDmagazine poi (come network di pugliesi che per svariati motivi risiedono all’estero), sarà oggetto di una reunion con tutti i collaboratori, gli amici ed i lettori che in questi dieci anni hanno fatto crescere il magazine on line. Entrato a pieno titolo tra le riviste web più accreditate in Italia, le notizie giungono da una quarantina di collaboratori pugliesi sparsi in tutto il globo e da quattro redazioni (Bari, Milano, Londra e New York) per coordinare i vari punti di vista della società contemporanea. Nel 2016 anche l’amministrazione provinciale di Bari, presieduta dal prof. Francesco Schittulli, si è accorta dell’infaticabile lavoro svolto dal suo fondatore, tanto da dedicargli un riconoscimento per la divulgazione della cultura e del turismo pugliese nel mondo.

Durante la serata-evento che festeggerà il compleanno (il primo articolo fu pubblicato il 1 giugno 2008) che si terrà il prossimo 6 giugno a partire dalle 20.30 da Panzeria (panzerotteria gourmet, piazza della Conciliazione 2 a Conversano) del patron e ottimo padrone di casa Davide Saracino, si alterneranno con alcuni aneddoti simpatici i vari collaboratori e fotografi, oltre ai collegamenti via Skype con i corrispondenti del magazine dalle redazioni di tutto il mondo: Salvatore Grisafi da Londra, Stefano Salvemini da New York, Francesco Rossini da Mosca, Andrea Bicini da Bangkok, Victor Liotine da Buenos Aires, Rosy Candiani da Tunisi. Per celebrare la prima decade di vita del magazine anche una torta dedicata del Maestro pasticcere Fabio Quaranta dell’Antica pasticceria Fraddosio di Bari, da condividere con tutti gli amici di LSD.

Ancora, web Tv, web radio, e-book sono integrati nel magazine e rigorosamente condivisi sui social network, costituendo la nuova «piazza virtuale» per i lettori.

«Lsd» viaggia più che mai nel web 4.0, su Facebook e Twitter, piattaforme alla base dei nuovi obiettivi del progetto per una presenza ancor più articolata e ricca di novità.

Watch Dragon ball super