News

aprile 2018

“Battisti in jazz” con la Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore

Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di musica pop e jazz quello del prossimo 29 aprile al Nicolaus Hotel (in via Cardinale Agostino Ciasca, 27) di Bari.

La Jazz Studio Orchestra diretta dal M° Paolo Lepore omaggerà il grande Lucio Battisti con il concerto “Battisti in jazz”, rivisitando alcuni dei suoi innumerevoli successi. A rendere prezioso questo concerto tre splendide voci, quelle di Stefania Di Pierro, Gaia Gentile e Savio Vurchio.


La Jazz Studio Orchestra nasce nel 1976, grazie all’impegno e alla passione del M° Paolo Lepore, che ancora oggi la dirige, e di un gruppo di strumentisti amanti del genere jazz.

È la prima formazione jazzistica in Italia e vanta eccellenti collaborazioni internazionali, come Eddie Davis, Chet Baker, Joe Newmnan e Dizzy Gillespie, e nazionali come Giorgio Gaslini, Massimo Urbani e Paolo Fresu, solo per citarne alcuni.
Stefania Di Pierro, nata a Bari, ha conseguito la licenza di “Teoria Musicale e Solfeggio” al conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e studiato canto lirico al conservatorio “Niccolò Piccinni”di Bari; ha inoltre studiato con la cantante americana Rachel Gould e partecipato ai seminari di Elvin Jones e David Liebman. Numerose le esperienze come voce solista dei Tempo Cinque e Intensive Jazz Sextet.Canta; altrettanto numerose le collaborazioni tra cui la OGVJ Big Band, la Jazz Art Small Orchestra, la Istria Swing Band, la Sunsea Big Band, Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella, Roberto Ottaviano, Michele Mirabassi, Mario Rosini, Cico Cicognani, Nabuk, Rosalia De Souza e Sam Paglia.
Gaia Gentile, nata ad Acquaviva delle Fonti, inizia i suoi studi musicali presso la scuola il “Pentagramma” di Bari, sotto la guida del maestro Fabio Lepore. Qui intraprende lo studio del pianoforte con Onofrio Paciulli e Guido Di Leone. Dal 2009 comincia professionalmente la sua carriera di solista e all’interno del gruppo a cappella “Mezzotono”. Nel 2012 ha frequentato e conseguito il diploma presso “L’Accademia Artisti” di Roma con insegnanti del calibro di Luca Ward e Fioretta Mari. Vanta collaborazioni con Giò di Tonno, Mario Rosini, Swingle Singers, the Magnets, Full Moon, Neri per Caso e la Jazz Studio Orchestra di Paolo Lepore. Nel 2016 è finalista di Area Sanremo.
Savio Vurchio, nato a Trani, inizia a coltivare la sua passione per la musica dedicandosi alle percussioni cubane prima come autodidatta, poi studiando solfeggio ritmico. Nell’86 entra a far parte di un gruppo reggae suonando per circa 2 anni nei vari clubs del territorio nazionale. Verso la fine dell’88 costituisce una propria band “Gli Animalamente”, con un repertorio soul e funky e acid jazz. Molte le collaborazioni: Mark Murphy, Andy j.Forest, Eric Daniels, J.S.Orchestra Tullio De Piscopo, James Tompson e Jenny B, Nico Stufano, Paolo Romano e Mimmo Campanale.

“Furti di Rame”, il 28 e 29 aprile al Teatro del Carro di Molfetta lo spettacolo dedicato a Franca Rame e Dario Fo.

Si terrà sabato 28 aprile alle ore 21 e domenica 29 aprile alle ore 19.30 il sesto appuntamento de “Il fuoco Centrale”, la rassegna teatrale di prosa e lirica della Compagnia de Il Carro dei Comici diretta da Francesco Tammacco, giunta quest’anno alla sua nona edizione.
In scena al Teatro del Carro di Molfetta la Compagnia de Il Carro dei comici con “Furti di Rame” spettacolo dedicato alla compianta attrice Franca Rame e naturalmente per un romantico riflesso al premio nobel della lettaratura Dario Fo.

Atti unici, monologhi esilaranti e pièce teatrali dal sapidissimo gusto, attendono gli spettatori che certo gradiranno le incursioni dei personaggi teatrali che l’attrice milanese ha con passione portato in scena per tanti anni.

Una vera kermesse dedicata al ruolo della donna vista in tutte le sue sfaccettature, da quella più drammatica, Medea, a quella più disinvolta e procace, Eva; a rimarcare l’ attenzione posta in essere dalla Rame nei confronti dei rapporti uomo/donna/società dagli anni 70 fino ai giorni nostri.
Gli spettacoli si terranno a Molfetta nel Teatro del Carro di Molfetta in via M. Giovene 23. Porta 20.30/ Sipario 21.00 per lo spettacolo del 28 aprile, porta ore 19 sipario ore 19.30 per lo spettacolo di domenica 29 aprile. Per info e prenotazioni: 3397758173 Prevendita presso Expert Gadaleta – Corso Umberto 25 a Molfetta.

Email: ilcarrodeicomicimolfetta@gmail.com

Lo spettacolo vedrà la degustazione di birre e vini artigianali gratuite.

GRANDE ATTENZIONE A ROMA PER IL PRIMO CONGRESSO NAZIONALE SULLA GIUSTIZIA PREDITTIVA


La Giustizia Predittiva si occupa della possibilità di prevedere le sentenze, tramite l’ausilio di strumenti statistici (come avviene in Francia) oppure matematici (come si cerca di fare in Italia). Ormai, qualsiasi cittadino, prima di decidere se attivare un processo o meno, ha la necessità di sapere se c’è un margine di vittoria. “Fino ad ora la risposta era affidata all’esperienza dell’avvocato, ma da oggi quella esperienza sarà affiancata a strumenti informatizzati; non si sostituisce l’attività del giurista, ma si potenzia”. Lo ha spiegato a Roma l’avvocato Luigi Viola, primo in Italia – e tra i primi al mondo – ad occuparsi di giustizia predittiva. Al tema, tanto affascinante, quanto discusso, è stato dedicato il primo congresso nazionale che si è tenuto al tribunale di Roma, organizzato dalla casa editrice di Trani AdMaiora (che ha sede anche a Roma, Trinitapoli e Corato). “Si tratta di comporre diritto e scienza, metodo umanistico con metodo scientifico. Il diritto non è così lontano dalla matematica, che è certa e, dunque, prevedibile” – ha spiegato l’avvocato Viola. “Il grande vantaggio che si può ottenere tramite un approccio algoritmico – ha proseguito Viola nel suo intervento – è la maggiore certezza del diritto e, dunque, della Giustizia, che è una delle massime ambizioni per il cittadino: più certezza del diritto vuol dire più libertà, perché ciascuno sa – a monte – cosa può fare e cosa non può fare”.

Nel corso della tavola rotonda, durante la quale si sono confrontati professionisti del settore giunti in capitale da ogni parte d’Italia, è stato presentato, il primo software predittivo applicato alla materia tributaria, edito da AdMaiora. Agli intervenuti è stato conferito un prestigioso riconoscimento dall’editore della casa editrice pugliese, Giuseppe Pierro, “Per l’Alto Contributo alla Giustizia”, consegnati dalla conduttrice Rai Adriana Volpe.

ROMA – PRIMO CONGRESSO NAZIONALE “GIUSTIZIA PREDITTIVA”

Si terrà giovedì 26 aprile a partire dalle 12,30, presso la sala Occorsio del Tribunale Ordinario Sezione Penale di Roma, in via Golametto 11, il primo congresso nazionale de La Nuova Procedura Civile – organizzato dalla casa editrice di Trani AdMaiora -, sul tema della “Giustizia Predittiva”.

Si tratta della possibilità di interpretare la legge tramite modelli matematici. Una sorta di algoritmo, elaborato per fornire agli operatori della giustizia la certezza sul successo o meno di una causa e consentire così la preparazione di adeguate strategie processuali. E’ in assoluto la prima volta che in Italia si affronta il tema della Giustizia Predittiva. L’evento, che sarà moderato da Caterina Chiaravalloti, Presidente di Tribunale, sarà introdotto da Luigi Viola, Avvocato, primo in Italia – e tra i primi al mondo – ad occuparsi di giustizia predittiva. Le conclusioni saranno affidate a Stefano Schirò, Presidente della Prima Sezione presso la Suprema Corte di Cassazione. Nel mezzo, una serie di interventi di esperti e professionisti del settore che giungeranno a Roma da ogni parte d’Italia. Nel corso della tavola rotonda verrà presentato, per la prima volta rispetto al resto d’Europa, un software predittivo applicato alla materia tributaria, edito da AdMaiora. Agli intervenuti sarà conferito un prestigioso riconoscimento dall’editore di AdMaiora, Giuseppe Pierro, “Per l’Alto Contributo alla Giustizia”, consegnati dalla conduttrice Rai Adriana Volpe.

Verranno riconosciuti 6 crediti formativi, ai fini della formazione continua degli avvocati.

Si prega di accreditarsi.

Di seguito l’elenco dei professionisti che prenderanno parte all’evento.

-Stefano AMORE (Magistrato, Direttore della rivista Nova Itinera, Percorsi del diritto nel XXI secolo)
-Alberto VERMIGLIO (Avvocato, Presidente nazionale AIGA – associazione italiana giovani avvocati)
-Veronica CASALNUOVO (Avvocato, Presidente nazionale Osservatorio diritti dei minori)
– Francesca CORRARO (Giornalista, responsabile editoriale AdMaiora)
-Domenica LEONE (Avvocato, Direttrice Scuola Alta formazione)
-Giulio SPINA (Direttore editoriale DirittoAvanzato, Coordinatore LaNuovaProceduraCivile)
-Gaetano DANZI (Presidente nazionale associazione Ad Pythagoram)
-Luigi VIOLA (Avvocato, Direttore scientifico de LaNuovaProceduraCivile)

Giustizia predittiva in ambito amministrativo:
-Andrea GIORDANO (Avvocato dello Stato)
-Serafino RUSCICA (Consigliere Parlamentare presso il Senato della Repubblica)
-Piero SANDULLI (Professore Ordinario di Diritto processuale civile)
-Pierluigi GILLI (Avvocato cassazionista, docente universitario)

Giustizia predittiva in ambito penale:
-Valerio de GIOIA (Magistrato)
-Salvatore COLELLA (Sostituito Procuratore della Repubblica)
-Cataldo INTRIERI (Avvocato Cassazionista)
Giustizia predittiva in ambito civile:
-Roberto MARTINO (Professore Ordinario di diritto processuale civile, Preside facoltà di Giurisprudenza)
-Tiziana CARADONIO (Magistrato)
-Michele FILIPPELLI (Professore aggregato di diritto privato)
-Gianmarco CESARI (Avvocato cassazionista, Associazione familiari delle vittime)
-Manuela RINALDI (Avvocato, docente universitario)

Giustizia predittiva ed alternative disputation resolution:
-Mirella DELIA (Magistrato)
-Carmen PERAGO (Professore associato di Diritto processuale civile)
-Andrea SIROTTI GAUDENZI (Avvocato, Docente universitario, Arbitro accreditato)
-Pietro CHIOFALO (D.G. Advisory Board e R.I. presso Camera dei Deputati)
-Elena BRUNO (Avvocato cassazionista)

Giustizia predittiva e nuove tecnologie:
-Leo STILO (Avvocato, Docente di Diritto dell’Informatica)
-Bruno FIAMMELLA (Avvocato Cassazionista, già Docente di diritto dell’informatica)
-Michele IASELLI (Avvocato, docente universitario di Informatica giuridica)
-Marco PAOLILLO (Ingegnere informatico)

Conclusioni:

Stefano SCHIRO’ (Presidente I° Sezione Civile, Suprema Corte di Cassazione).

Papa Fancesco e Molfetta. Foto e video dei fedeli.

20 aprile 2018

Una data che ricorderemo per tutto il resto della nostra vita.

( foto tratte dal web )

L’arrivo di Papa Francesco un momento molto emozionante.Felicissima di aver vissuto questa giornata memorabile.Grazie don Tonino

Pubblicato da Giovanna Patimo su venerdì 20 aprile 2018

video di Giovanna Patimo )


 

 

 

 

 

 

 

 

( foto di Giovanna Pansini )

( foto di Marina Galantino ) 

( foto di Patrizia Magarelli )

Grazie don Tonino!

LA CASA EDITRICE ADMAIORA INAUGURA UNA NUOVA SEDE A CORATO E ANNUNCIA NUOVE ASSUNZIONI

Dopo le sedi di Trani, Roma e Trinitapoli, la casa editrice AdMaiora mette a segno un altro colpo, inaugurando una nuova sede a Corato. Il taglio del nastro è previsto questa sera, alle ore 19. Il nome scelto per la nuova struttura del Patron Giuseppe Pierro è ADENERGYTECH e a differenza della linea giuridica della casa madre, tratterà una linea tecnica per geometri, architetti e ingegneri. “In un momento di forte crisi di competitor dove colossi editoriali vendono per non chiudere, la AdMaiora apre , si ingrandisce e si diversifica” – ha spiegato entusiasta Giuseppe Pierro. Nella stessa occasione verranno presentati due nuovi acquisti dell’editore, la dott.ssa Francesca Rodolfo, giornalista e conduttrice del tg di Telenorba in qualità di adetto stampa del gruppo, che si occuperà della comunicazione delle varie iniziative della casa editrice nelle quattro sedi e la dott.ssa Michela Laporta, con il ruolo di responsibile di qualità e di coordinatrice delle varie sedi.
“Altre due figure altamente professionali – ha concluso il presidente di AdMaiora – che vanno ad aggiungersi ad uno staff di altissimo livello, con l’obiettivo di dare sempre il massimo del servizio sia agli oltre 100 collaboratori e sia agli oltre 50 mila clienti”.

La nuova sede di Corato, in via Mereu 130, si estende su una superficie di circa 350 metri quadri e darà lavoro a 20 persone, nel settore commerciale.

Chi fosse interessato può candidarsi scrivendo all’indirizzo mail: editrice@admaioraonline.com

Foto, video, poesie. Documentate le vostre emozioni!

Al fine di custodire e tramandare video, foto, articoli, pensieri, poesie, emozioni nella storica visita del Santo Padre per la prima volta a Molfetta, l’Amministrazione comunale con propria delibera n. 105/2018 comunica che il Comune intende acquisire al proprio “patrimonio culturale” ogni produzione che professionisti o singoli cittadini presenteranno al Comune.

Una apposita commissione selezionerà le presentazioni nelle varie forme e queste saranno presentate alla Città e conservate negli archivi comunali.

CS

Tutte le indicazioni utili per l’arrivo di Papa Francesco

LIMITI ALLA CIRCOLAZIONE – Nella zona dell’evento o di massima sicurezza o zona rossa (da P.zza Garibaldi a Trav. San Domenico – Nuova Capitaneria e Banchina Seminario – Vecchia Capitaneria), opererà il divieto di circolazione assoluta veicolare (compresi motocicli e ciclomotori), dalle ore 20,00 di giovedì 19 aprile sino alle ore 16,00 del 20 aprile. All’interno di quest’area ed in tutto il centro storico le auto non potranno neppure sostare, pena la rimozione forzata. Mentre nell’area riservata o zona gialla, compresa tra lungomare M.A. Colonna nel tratto da Via N. Altamura, Via Piave, Via Trieste, Via F. Cavallotti, Via Respa, Via M. di Savoia, Via S. Pansini, Via Ten. Ragno, Via Madonna dei Martiri, Vico 20° Madonna dei Martiri, sarà inibito l’accesso e la circolazione sempre dalle ore 20,00 del 19 aprile p.v. al 20 aprile sino al completo deflusso dei fedeli.

Il transito sulle strade che perimetrano la zona riservata o zona gialla (Via Piave, Trieste, Cavallotti, Respa, Margherita di Savoia da Comando Vigili a V. Emanuele, S. Pansini, Ten Ragno, Via Madonna dei Martiri) sarà consentito sino alle ore 7.00 del 20 aprile e riprenderà dopo il completo deflusso dei Fedeli.

ZONA EVENTO – Papa Francesco celebrerà la Santa Messa su un palco che sarà realizzato sulla sede stradale prospiciente il monumento al marinaio posto su banchina San Domenico. Papa Francesco saluterà tutti i fedeli presenti lungo il percorso e sui balconi di: Banchina Seminario, Banchina San Domenico, Trav. San Domenico (sino alla nuova Capitaneria), C.so Dante, P.zza Garibaldi. La zona dell’evento sarà attraversata da un camminamento largo 4 metri delimitato da transenne entro cui transiterà Papa Francesco a bordo della papa mobile e sarà suddivisa in settori.

VEICOLI AUTORIZZATI – Saranno autorizzate al transito veicolare nelle aree descritte sopra esclusivamente le seguenti categorie di veicoli: di emergenza; di Sicurezza Pubblica; adibiti al soccorso stradale scortati da forze dell’ordine.

DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE – Dalle 13,00 di giovedì 19 aprile alle 16,00 di venerdì 20 aprile sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata (inclusi ciclomotori, motocicli e biciclette, comprese le rastrelliere) in tutta la zona dell’Evento.

CONFERIMENTO RIFIUTI – All’interno delle aree interessate dall’evento è assolutamente vietato il conferimento dei rifiuti organici programmato per la sera del giovedì 19 e la mattina di venerdì 20 aprile 2018. Si dovrà conferire obbligatoriamente la sera di venerdì 20 aprile il conferimento dell’umido unitamente al conferimento della plastica. Pertanto è vietato esporre i relativi contenitori e/o buste all’esterno delle abitazioni. Dal sabato 21 aprile riprenderà il conferimento ordinario.

I TRASPORTI PUBBLICI – La visita di Papa Francesco a Molfetta comporterà variazioni anche ai servizi di trasporto pubblico in relazione ai provvedimenti di mobilità per garantire le necessarie misure di sicurezza. Tutte le deviazioni previste nelle giornate di giovedì 19 aprile e di venerdì 20 aprile saranno riportate sul sito dell’ASM, MTM, del Comune e della Diocesi e comunicate all’STP. In particolare, nei giorni precedenti la visita del Papa, per consentire le operazioni di montaggio del palco e di transennamento delle strade e la messa in sicurezza degli accessi all’area interessata dall’evento, si renderanno necessarie modifiche dei percorsi utili al transito dei pullman di linea.

DOVE ACQUISIRE LE INFORMAZIONI – Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito del Comune di Molfetta e della Diocesi. Sul sito del Comune di Molfetta e della Diocesi, sarà installata una piattaforma sito web www.papafrancescoamolfetta.it e www.papamolfetta.it ed è attivo il numero verde 800.99.88.78

Dal sito si potrà accedere per la prenotazione obbligatoria dei pass e del luogo dove parcheggiare l’automezzo con il quale è previsto l’arrivo a Molfetta, con indicazione del numero dei pellegrini, della provenienza, del nominativo del conducente e del Responsabile del Gruppo corredato di documento di riconoscimento. Gli Automezzi non accreditati non potranno parcheggiare in alcuna delle aree sotto indicate. All’atto della prenotazione, oltre al pass, verrà assegnato il settore all’interno del quale si assisterà alla celebrazione della S. Messa.

AREE PARCHEGGIO AUTO E BUS AREA DI SCAMBIO

P01 PER BUS AREA ANTISTANTE MULTISERVIZI/MERCATO ORTOFRUTTICOLO ( VIALE DEI CROCIATI AREA DI SCAMBIO)

P02 PER BUS COMPLANARE NORD/MERCATO ORTOFRUTTICOLO (VIA BERLINGUER M.D. AREA DI SCAMBIO)

P03 PER BUS VIA MAESTRI D’ASCIA (VIA CADUTI DEL LAVORO AREA DI SCAMBIO)

P04 AUTO VIA TOMMASO SALVEMINI

P05 PER BUS PARALL. MADRE TERESA DI CALCUTTA/VIA DEI SALESIANI (VIA S. MARIA MAZZARELLO AREA DI SCAMBIO)

P06 PER BUS VIA MONS. BELLO/COMPLANARE EST (V.LE GIOVANNI XXIII AREA DI SCAMBIO)

P07 AUTO L.GO PAUL HARRIS/COMPARTO 5

P08 PER BUS VIA BETTINO CRAXI (VIA SALVUCCI AREA DI SCAMBIO)

P09 PER BUS VIA T. FIORE/VIA TRATTATI DI ROMA (VIA BERLINGUER AREA DI SCAMBIO)

P10 PER BUS PARCH. TORRE GAVETONE (STAZ. SERVIZIO ENI PARCH. PAOLO POLI AREA DI SCAMBIO)

P11 AUTO S.TA VIC. TORRE ROTONDA

P12 AUTO PARCH. CAMPO DI CALCIO PETRONE

P13 AUTO LUNG. M. A. COLONNA

P14 BUS SECCA DEI PALI

P15 AUTO OSPEDALE DEI CROCIATI

ZONE DI INTERSCAMBIO – Sono state individuate zone di interscambio indicate in tabella, solo per i PULLMAN e non per le autovetture. Le autovetture private dovranno essere parcheggiate nelle zone ad esse dedicate e gli occupanti dovranno raggiungere a piedi il luogo dell’evento. I pellegrini provenienti in Pullman dovranno scendere nelle zone di interscambio, indicate all’atto della prenotazione e raggiungere a piedi il luogo dell’evento. Dalle stesse zone si dovrà ripartire. Inoltre la Direzione dell’Outlet mette a disposizione i parcheggi per 2500 auto, istituendo il servizio di bus-navetta. L’afflusso e il deflusso dei Pullman, da e per le zone di interscambio, sarà regolamentato da personale all’uopo dedicato che con mezzi di comunicazione gestirà i flussi per evitare ingorghi.

In relazione alla direzione di provenienza sono individuate le seguenti zone di interscambio ed i varchi di accesso alla zona dell’evento che potranno essere superati solo col pass e documento di identità, il cui possesso è obbligatorio per tutti coloro i quali hanno una età superiore ai quattordici anni compiuti:

Varchi di accesso

Est (direzione Giovinazzo-Bari) zona di interscambio: Parrocchia Madonna della Pace, Caserma Carabinieri, Parcheggio Stadio Paolo Poli, Piscina Comunale, Stazione di Servizio ENI – Via Giovinazzo, Bar Stadio;

Sud (Direzione Terlizzi – Uscita SS16bis – Molfetta Centro – Autostrada A14) zona di interscambio: Via Achille Salvucci altezza Supermercato MD, Via Achille Salvucci (area prospiciente ingresso vecchia Chiesa), Via Gen. Dalla Chiesa, Scuola Elementare Via Berlinguer;

Sud-Ovest (Direzione SP Ruvo-Molfetta) zona di interscambio: Nuovo ingresso Polivalente, Via Matteo Altomare, Via Cagliero, Via Papa Giovanni XXIII, Via Poggioreale;

Ovest (Direzione Bisceglie Uscita SS 16bis – Molfetta Nord) zona di interscambio: Basilica Madonna dei Martiri, Secca dei Pali, Mercato ex Mattatoio, Stazione di servizio Esso, Via C.do Salvemini (altezza ambulatorio Lovero), Via Caduti sul Mare (altezza Scuola Arbusto).

Aree destinate al parcheggio per i residenti:

VIA VITTIME DI NASSYRIA

VIA DON MINZONI

VIA FRANCESCO CARABELLESE

VIA GIOVINAZZO LATO IPSAR

VIA GIOVINAZZO LATO FAMILA

PARCHEGGIO PISCINA COMUNALE

VIALE XXV APRILE

VIA UGO LA MALFA AMBO I LATI

VIA FRANCESCO SAMARELLI AMBO I LATI ALTEZZA PARCO

VIA CARDINAL CAGLIERO

VIA ALDO FONTANA

VIA MADRE TERESA DI CALCUTTA

AREA RIDOSSO VIA DOSSETTI

VIA MONTINI

VIA P. TOGLIATTI ANG. VIA G. ROSSA

VIA SANTA MARIA MAZZARELLO

VIA CAV. DI VITTORIO VENETO

VIA SANDRO PERTINI

VIA PAPA GIOVANNI XXIII

VIA M. TRIDENTE

VIA PAPA INNOCENZO VIII

VIA SAN PIO X

VIA CORRADO SALVEMINI

SVOLGIMENTO DELL’EVENTO – La visita di S.S. Papa Francesco si svolgerà venerdì 20 aprile 2018 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 con la celebrazione della S. Messa su apposito palco in C.so Dante, realizzato per l’occasione e visibile da Banchina Seminario, C.so Dante e Banchina San Domenico.

Sua Santità Papa Francesco atterrerà in elicottero nei pressi di Cala S. Andrea in Molfetta presumibilmente alle ore 10.15 di venerdì 20 aprile 2018 accolto dal Vescovo e dal Sindaco.

Successivamente a bordo della papamobile dal Duomo, Banchina San Domenico sino alla nuova Capitaneria, Via Dante, P.zza Garibaldi intorno alla Villa Comunale e ritorno attraverserà l’area dell’evento per un contatto diretto e un saluto ai pellegrini intervenuti; di seguito avrà inizio la Santa Messa. Dopo la celebrazione della Santa Messa il Pontefice raggiungerà nuovamente Cala S. Andrea per il rientro in Vaticano (intorno alle ore 12.30).

La durata della cerimonia sarà di circa 2 ore e sarà necessario prenotare i pass per accedervi e parteciparvi esclusivamente in piedi, all’interno della zona dell’evento: C.so Dante, Banchina Seminario, Banchina San Domenico sino alla Nuova Capitaneria, P.zza Garibaldi, (zona entro cui si sposterà il Papa con la papa mobile e si svolgerà la Santa Messa). E’ ammesso l’uso di sgabelli di cartone.

I pass sono gratuiti, ma indispensabili sia per una esigenza organizzativa che per garantire la sicurezza dei partecipanti. Nessuno potrà accedere al luogo dell’evento se sprovvisto di pass e di documento di riconoscimento.

Possono richiedere pass tutti i cittadini a partire dai 14 anni di età compiuti; altresì i minori sotto i 14 anni dovranno essere obbligatoriamente accompagnati.

COME PRENOTARE I PASS – I pass sono gratuiti, ma indispensabili. Nessuno potrà accedere al luogo dell’evento se sprovvisto di pass e di documento di riconoscimento.

Per richiedere i pass è obbligatorio utilizzare il portale dedicato utilizzando l’apposito modulo di richiesta indicando:

– Numero dei pass richiesti

– Nome/Gruppo (nel qual caso anche il Responsabile del gruppo)

– Indirizzo postale e città di provenienza

– Telefono ed indirizzo e-mail

Tutti i proprietari degli appartamenti prospicienti la zona dell’evento e i residenti nell’area di massima sicurezza (dell’evento) dovranno richiedere dal sito gli appositi pass per ospiti e familiari. Ogni residente potrà richiedere il numero di pass pari al numero di persone da ospitare.

Solo queste persone preliminarmente autorizzate potranno pertanto accedere all’area dell’evento dai varchi predeterminati.

Sarà emanata apposita ordinanza sindacale mediante la quale si andrà a limitare l’affollamento sui balconi e sulle terrazze delle abitazioni che si affacciano sui luoghi dell’evento, in relazione alla vetustà degli edifici e all’indisponibilità di dati effettivi sulla staticità degli immobili privati.

INFORMAZIONI PRATICHE – Per entrare all’interno dell’area di massima sicurezza, oltre ad esibire obbligatoriamente il pass e il documento d’identità (senza pass non si potrà accedere), bisognerà sottoporsi al controllo di sicurezza, che avverrà, in tutti i varchi di accesso, tramite steward abilitati all’uso del metal detector.

Si consiglia di arrivare almeno 5 ore prima rispetto all’inizio della celebrazione, per garantirsi l’accesso al settore assegnato, all’interno dell’area destinata all’evento.

Particolare attenzione verrà posta agli anziani, alle persone disabili, agli ammalati. Per tali categorie sarà riservata un’area dedicata. Per accedervi gli stessi dovranno accreditarsi presso la Curia Vescovile, dotandosi di pass e documento di identità.

VIE DI AFFLUSSO E DEFLUSSO E VARCHI – Saranno indicate in loco, con apposita segnaletica, le vie di afflusso e deflusso e i percorsi per l’accesso ai varchi.

IMPIANTO AUDIO E FILODIFFUSIONE – Prima dell’evento saranno date informazioni utili ai partecipanti e, in caso di necessità saranno fornite le giuste informazioni alla gente per evitare situazioni di panico. Tale impianto sarà collegato ad una centrale operativa (Protezione Civile Locale o Prefettura).

MAXISCHERMI – Saranno installati diversi maxischermo per agevolare la partecipazione al grande evento.

BAGNI CHIMICI Saranno conformi alle linee guida del Ministero della Salute Circolare del 31 ottobre 2007 ed il numero di postazioni necessario sarà individuato con l’ausilio della ASL. I Bagni chimici saranno posizionati all’interno della zona dell’evento, nelle zone parcheggio e nelle zone di interscambio.

PUNTI DI DISTRIBUZIONE ACQUA DA PARTE DEI VOLONTARI – Alcuni volontari saranno preposti alla distribuzione di bottigliette d’acqua minerale da ½ litro, in caso di necessità.

MEZZI DI SOCCORSO E PUNTI DI PRIMO SOCCORSO – Saranno allestiti punti fissi di primo soccorso presidiati da personale medico e posizionate ambulanze pronte a partire in caso di necessità.

SEDUTE – L’evento sarà vissuto in piedi. Tuttavia sarà consentito introdurre sgabelli di forma quadrata realizzati interamente in cartone.

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

A CHE ORA APRONO I VARCHI DI ACCESSO?

I varchi aprono alle ore 04:00. Si ricorda di utilizzare il VARCO di ACCESSO indicato nel PASS per accedere facilmente al SETTORE.

DOVE POSSO PARCHEGGIARE?

A Molfetta si potrà parcheggiare esclusivamente nel PARCHEGGIO designato all’atto della acquisizione del pass. Si ricorda che non sarà ammesso l’accesso ai veicoli privi di PASS.

COME SI RAGGIUNGE IL SETTORE INDICATO NEL PASS?

Il luogo dell’incontro con il Pontefice è raggiungibile esclusivamente a piedi, perciò dalle aree di parcheggio dovrà seguirsi un percorso che verrà indicato da appositi cartelli o da personale

presente lungo il tragitto. Per i pellegrini ANZIANI e DISABILI con RIDOTTA MOBILITA’ si consiglia di contattare la Diocesi.

SI PUÒ PORTARE UNO ZAINO?

Si, ma sarà controllato.

SI POSSONO PORTARE BOTTIGLIE O LATTINE?

È possibile portare solo bottiglie di plastica. Non è possibile portare lattine o bottiglie di vetro.

COSA È VIETATO?

E’ severamente vietato introdurre valigie, trolley, borse e zaini più grandi di 10 litri, bombolette spray (antizanzare, deodoranti, creme solari, etc…), trombette da stadio, armi, materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, razzi di segnalazione, pietre, coltelli o altri oggetti da punta o taglio; catene, bevande alcooliche di qualsiasi gradazione; sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile; accedere e trattenersi in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; introdurre o vendere all’interno dell’impianto bevande contenute in lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo; introdurre animali di qualsiasi genere e taglia; bastoni per selfie e treppiedi; ombrelli e aste; strumenti musicali, apparecchiature per la registrazione audio/video; macchine fotografiche professionali e semiprofessionali; videocamere, gopro, ipad e tablet; biciclette, skateboard, pattini e overboard; tende e sacchi a pelo; tutti gli altri oggetti atti ad offendere; droni e aeroplanini telecomandati. Sarà inoltre vietato: esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o che interferisca con la segnaletica di emergenza o che, comunque, sia di ostacolo alle vie di fuga verso le uscite; svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata, per iscritto, dall’Amministrazione Comunale.

BISOGNA SOTTOPORSI AL CONTROLLO SICUREZZA?

SI, per entrare all’interno dell’area in cui il Santo Padre celebrerà la S. Messa, oltre ad esibire obbligatoriamente il PASS (senza PASS e documento di riconoscimento non è ammesso l’accesso), bisogna sottoporsi al controllo della sicurezza, che avverrà in tutte le porte di accesso, a mezzo hostess/steward abilitati all’uso del metal detector. Si consiglia di arrivare in tempo utile, rispetto all’inizio della celebrazione, per garantirsi l’accesso all’interno dell’area destinata all’evento.

CI SARANNO I SERVIZI SANITARI?

Si e saranno segnalati. Personale preposto interverrà in caso di necessità.

A CHI RIVOLGERSI PER LE INFORMAZIONI SULLE PROCEDURE DI ACCESSO?

Saranno predisposti info point mobili in prossimità dei varchi di accesso alla zona della manifestazione con personale qualificato ed edotto sulle procedure di accreditamento, servizi, programma della manifestazione e distribuzione di materiale dedicato ai partecipanti. Tutte le informazioni utili sono disponibili sul sito del Comune e della Diocesi di Molfetta. Saranno altresì presenti gruppi di volontari che si occuperanno dell’accoglienza, del servizio d’ordine e dell’animazione, favorendo gli accessi. Alcuni volontari saranno preposti alla distribuzione di bottigliette d’acqua minerale da ½ litro, in caso di necessità.

A CHI RIVOLGERSI PER LE EMERGENZE?

Saranno ovunque presenti le Forze dell’Ordine e saranno allestiti 4 punti fissi di primo soccorso presidiati da personale medico e posizionate ambulanze pronte a partire in caso di necessità.

Saranno presenti IMPIANTO AUDIO E FILODIFFUSIONE, collegato con una centrale operativa (protezione civile locale o prefettura), che il personale preposto potrà utilizzare per dare istruzioni e, in caso di necessità fornire le giuste informazioni alla gente per evitare situazioni di criticità.

NORME DI SICUREZZA PER GLI ABITANTI NELL’AREA DELL’EVENTO.

Le forze dell’ordine eserciteranno un attento controllo per un corretto uso dei balconi che solitamente sono sovraffollati e, al fine di evitare possibili situazioni di pericolo, interverranno immediatamente per far rispettare le norme di sicurezza indicate di seguito: non spingere contro le inferriate e non più di due persone per metro quadro rispetto alla superficie del balcone o veranda, fermo restando che dovrà essere impedito, in modo assoluto, l’accesso ai tetti non calpestabili o sprovvisti di parapetto di altezza non inferiore ad 1 metro e ai cornicioni.

Sito per la prenotazione dei pass.

Numero Verde 800.99.88.78

Per informazioni ed assistenza rivolgersi all’Ufficio Staff Sindaco:

0809956335 – 0809956338

Papa Francesco per don Tonino a Molfetta.

Il vademecum del pellegrinaggio.

www.papafrancescomolfetta.it/informazioni-utili

www.papamolfetta.it

TRANI – NASCE OPS! L’OSSERVATORIO PER LE POLITICHE SOCIALI

“Ops!” come un’idea geniale, come una lampadina che si accende, come due dita che si schioccano automaticamente quando in mente ci viene quell’intuizione brillante che cercavamo da tempo. “Ops!” come acronimo di “Osservatorio delle politiche sociali”, che da Trani si prefigge di entrare nelle case e nelle vite dei pugliesi (e non solo), con l’obiettivo di promuovere battaglie etiche e sociali di rilevante importanza, riguardanti temi cruciali quali cyberbullismo, cyberstalking, mobbing, stalking, unioni civili, umanizzazione delle cure in ospedale, femminicidi.

Un progetto studiato per anni, presentato nella sede della casa editrice AdMaiora. All’evento inaugurale hanno preso parte nomi del mondo istituzionale, giornalisti, professionale e dello spettacolo. Soci fondatori dell’osservatorio sono l’avvocato e docente di dirittto Luigi Viola, l’avvocato e docente di diritto Michele Filippelli, l’avvocato Maria Rosaria Della Corte, la psicoterapeuta Allegra Sangiovanni, l’avvocato Giovanni De Luca, il penalista Alfredo Foti, il segretario del sindacato COSP Domenico Mastrulli, Francesca Rodolfo, giornalista e conduttrice di Telenorba, Giuseppe Pierro (editore Admaiora e presidente Ops!) e Francesca Corraro (scrittrice e direttrice editoriale Admaiora). Personalità composite, protagoniste di un meeting che ha fatto da apripista alle attività di sensibilizzazione e ricerca dell’Osservatorio delle Politiche Sociali. “Quello che abbiamo creato il 12 aprile 2018, che per noi diventa una data storica, e’ qualcosa di veramente unico – ha spiegato il presidente di “Ops!” (nonché editore di AdMaiora), Giuseppe Pierro. “Assieme al mio staff abbiamo scelto eccellenze del nostro Sud, in maniera accurata e minuziosa, perché siamo sicuri che – ognuno nel proprio settore – darà il giusto peso ai nostri obiettivi. La cosa che mi ha fatto molto piacere è che tutti, con entusiasmo, hanno accettato questo impegno, unendo le proprie competenze per il sociale, sposando il nostro sogno, che finalmente sta prendendo le forme della realtà. L’Italia ha bisogno di persone come noi che prendano a cuore le esigenze della comunità senza doppi fini. Vogliamo dare voce a chi non ha voce. Uniti – ha concluso Giuseppe Pierro – si possono scalare le montagne.” Tra le finalità dell’Osservatorio, la realizzazione di laboratori, workshop, meeting, briefing e tavole rotonde, pubblicazione di libri, testi divulgativi, tesi di laurea e riviste informative dell’osservatorio; donazione di borse di studio e collaborazioni con enti pubblici e privati; la realizzazione di una raccolta di articoli, documenti e testimonianze riguardanti gli scopi dell’Osservatorio, al fine di creare una biblioteca e una banca dati che sarà messa a disposizione di chiunque per scopi culturali, di ricerca e di divulgazione. Chiunque potrà sostenere l’osservatorio, diventando socio a sua volta. La basi sono state poste, i presupposti per fare grandi cose, ci sono. Adesso è tempo di agire.

CS

Papa Francesco a Molfetta: modifiche alla viabilità

In vista della venuta di Papa Francesco nella nostra città sono state emesse ordinanze che modificano la circolazione stradale.

(foto di Saverio Penati)

Per consentire l’allestimento del palco per la Celebrazione Eucaristica, dalle ore 16 di quest’oggi 12 aprile, è istituito il divieto di fermata su via Dante (dal civico 85 alla banchina Seminario), su via San Domenico (a destra del senso di marcia) da banchina Seminario al civico 1 di via San Domenico. Viene revocato il divieto di transito suttal strada senza denominazione che si trova tra via San Domenico e banchina San Domenico mentre è istituito l’obbligo di procedere dritto lungo via Dante all’intersezione con banchina Seminario.

Dalle ore 6 del 19 aprile, invece, sarà istituito il divieto di fermata e circolazione veicolare in via Marcantonio Colonna, in corrispondenza di via Orsini, per istituire una Postazione Medica Avanzata (PMA); analogo divieto riguarderà, a partire dalle ore 7 del 19 aprile, l’area di via Dossetti, nel tratto compreso tra via Achille Salvucci e via Papa Montini, dove saranno dislocati i mezzi della Protezione Civile.

Tratto dalla testata giornalistica Quindici dell’11 aprile 2018.

Watch Dragon ball super